La Guardia di Finanza ha denunciato a Palermo, per truffa ai danni dello Stato, M.M., 57 anni, che si fingeva cieco e percepiva due pensioni. L’uomo, secondo quanto accertato con appostamenti e riprese video, non sarebbe né “cieco assoluto”, né “invalido civile”, condizioni per le quali aveva ottenuto due pensioni, una delle quali con assegno di accompagnamento. L’indagine non è stata semplice, perché l’uomo si è trovato, per diverso tempo, agli arresti domiciliari e anche in custodia cautelare in carcere con l’accusa di tentato omicidio per aver accoltellato l’ex compagna. M.M. è stato ripreso mentre si recava, da solo al mercato di Ballarò – dove ha una bancarella – utilizzando tranquillamente mezzi pubblici e districandosi agevolmente nel traffico cittadino e tra i vicoli del quartiere. Ora è stata disposto l’immediata sospensione del pagamento delle pensioni intestate all’indagato e il sequestro per equivalente delle somme ad oggi illegittimamente percepite, quantificate in complessivi 70mila euro circa

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Alluvione a Carrara, crolla argine: quartieri allagati

prev
Articolo Successivo

Vaticano, Bergoglio contro il ‘giro d’affari dei matrimoni’: “Sacra Rota sia gratuita”

next