E’ in corso nell’Aula della Camera la mozione di sfiducia individuale presentata da Sel e M5S – e condivisa successivamente dalla Lega – nei confronti del ministro dell’Interno Angelino Alfano dopo gli scontri tra gli operai delle acciaierie di Terni e la polizia. I partiti della minoranza sperano di avere dalla loro anche qualche esponente della sinistra dem, se non con un voto a favore della sfiducia, con qualche assenza in Aula. “Se dal ministro Alfano non ci saranno novità rispetto alla scorsa settimana, sarà difficile votargli la fiducia”, ha detto a Radio Popolare il deputato del Pd Antonio Boccuzzi, ex operaio della Thyssen a Torino. “La mozione di sfiducia contro Alfano – ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini – l’abbiamo firmata e proposta al Senato. Per coerenza quel che firmiamo, votiamo”. “Forza Italia – dice, invece, il presidente dei deputati di Forza Italia Renato Brunetta – voterà contro la mozione. Lo farà con convinzione come con convinzione è all’opposizione del governo di Renzi”. La votazione si terrà intorno alle ore 21

 

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Alfano su Ast, no a sfiducia Sel-M5s. Ma in Aula dice: “Ci fu carica contro operai”

prev
Articolo Successivo

Sblocca Italia, M5S in corteo funebre davanti alla Camera

next