Un nuovo video con minacce rivolte agli Stati Uniti, all’Europa e a tutti i membri della nuova coalizione anti-Isis. Lo Stato Islamico risponde al piano di Barack Obama, che sta cercando alleati per la lotta all’autoproclamato califfato, con un filmato, diffuso su Youtube e ripreso da alcuni organi d’informazione egiziana, in cui invitano i propri combattenti a prepararsi alla lotta. “I nostri uomini si preparino e indossino le cinture”, hanno detto i leader del gruppo terroristico. 

Nelle ultime ore è circolato sui media arabi anche un altro video, datato però 13 luglio, in cui gli uomini di al-Baghdadi pongono l’attenzione sulla “guerra contro l’Europa e i cristiani in terra di Siria”. Dopo i video che mostravano le decapitazioni di James Foley e Steven Sotloff, continuano, così, i messaggi di minacce del gruppo fondamentalista islamico rivolti all’Occidente.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ucraina, filorussi attaccano l’aeroporto di Donetsk. “Violata tregua del 5 settembre”

prev
Articolo Successivo

Isis, ribelli siriani: “Non entriamo nella coalizione se Usa non combattono Assad”

next