La terza serata del Festival di Sanremo vedrà l’esibizione di tutti i 14 artisti della categoria big, che saranno giudicati esclusivamente con il televoto del pubblico da casa. Alla fine delle votazioni sarà stilata una graduatoria provvisoria che peserà per il 25% nella determinazione della graduatoria finale.

Questo l’ordine di esibizione previsto dalla scaletta:

    Simona Molinari e Peter Cincotti
    Marco Mengoni
    Elio e le Storie Tese
    Malika Ayane
    Marta sui Tubi
    Chiara Galiazzo
    Max Gazzè
    Annalisa Scarrone
    Maria Nazionale
    Simone Cristicchi
    Modà
    Daniele Silvestri
    Almamegretta
    Raphael Gualazzi

Successivamente si esibiranno gli ultimi 4 cantanti della sezione giovani: Andrea Nardinocchi, Antonio Maggio, Ilaria Porceddu e Paolo Simoni. Le due canzoni più votate (dal televoto e dalla giuria della stampa) si contenderanno la vittoria con i Blastema e Renzo Rubino, che hanno passato il turno ieri.

Come ospiti, sul palco dell’Ariston saliranno Al Bano Carrisi, Roberto Baggio, la pianista Leonora Armellini e il gruppo newyorkese Antony & The Johnsons.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sanremo 2013, programma e scaletta della seconda serata

prev
Articolo Successivo

Sanremo 2013: programma e scaletta della quarta serata

next