Come ogni arma di distruzione di massa, anche i partiti personali – di Berlusconi, di Bossi e di Di Pietro – contengono il loro dispositivo di auto disintegrazione che prima o poi li dissolve negli strati più remoti dell’atmosfera, trasformandoli in un ricordo e in un monito.

Di regola il dispositivo che deflagra con più efficacia è collocato nell’autobiografia del fondatore, tra il cuore, l’istinto e il portafoglio. Sontuoso è stato l’audafé berlusconiano. Preparato prima dalla bancarotta dell’intero Paese, poi da corruzioni tonanti come sparatorie, infine perfezionato dalla bimbe a tassametro conciate più o meno come le caricature che arredavano il suo giovanile Drive In.

A Bossi è servita meno roba per sgretolarsi: le sacre canottiere oltraggiate dai soldi in nero del tesoriere di partito, la famiglia in conto spese, un figlio cresciuto a sua immagine, ma non con la stessa fortuna.

In quanto a Di Pietro a tradirlo è più il sospetto, della colpa. È il latte versato sul quel miliardo ricevuto a trasformare la sua trasparenza in una opacità senza tante vie d’uscita. E non sarà l’innocenza giudiziaria a dissigillare quella serratura che d’ora in avanti (politicamente) lo imprigiona.

Il Fatto Quotidiano, 11 Novembre 2012

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Legge elettorale “tagliata” per il Monti bis. Il professore: “Se servo ci sono”

next
Articolo Successivo

Primarie Pdl, in campo Gianpiero Samorì, il “Berlusconi di Modena”. Nel nome di Silvio

next