Martedì prossimo in tutto il mondo si celebrerà la Giornata mondiale dell’alimentazione, istituita nel 1981 dalla FAO, quest’anno sarà dedicata alle cooperative agricole. Il tema è infatti “Le cooperative agricole nutrono il mondo” per il ruolo fondamentale che svolgono per migliorare la sicurezza alimentare e per eliminare la fame nel mondo. 


Un miliardo di persone nel mondo soffre ancora di malnutrizione, di questi 148 milioni sono bambini, allo stesso tempo 1 miliardo di persone ha invece problemi di salute legati al sovrappeso, di cui 155 milioni di bambini.

Le cooperative agricole possono contribuire attivamente al miglioramento delle condizioni di quelli che soffrono di malnutrizione e che non vengono raggiunti dai benefici dalle economie di mercato, per queste persone la creazione di piccole cooperative agricole può diventare vitale come fonte di cibo oltre che di guadagno come testimonia questo video realizzato dalla FAO.

José Graziano da Silva, direttore della FAO ha spiegato in una recente intervista che “in tre decenni di riduzione degli investimenti nazionali in agricoltura e nell’assistenza ufficiale allo sviluppo, milioni di piccoli produttori hanno incontrato difficoltà nell’affrontare e nel reagire alla variabilità e alle crisi del clima, dei mercati e dei prezzi”. Aiutare i piccoli produttori a unirsi e crearsi una rete di vendita diretta permette loro di ridurre i costi e acquistare a prezzi migliori mezzi agricoli e altri prodotti.

Sono diversi gli eventi previsti in giro per il mondo il 16 ottobre per celebrare la Giornata mondiale dell’alimentazione, numerosi anche quelli lungo la penisola come l’evento che avrà luogo a Milano presso la Biblioteca Nazionale Braidense (via Brera 28 – Sala Maria Teresa, ore 18,00)  dove verrà presentato il progetto culturale: Dalla terra alla tavola, vita in cucina.

Altrettanto interessante è il progetto organizzato dal WWF presso Eataly a Roma “Fai la spesa con il Panda” dalle ore 11.00 alle ore 13.00, dove verranno coinvolti direttamente i visitatori così come i bambini e i ragazzi che aderiscono al Progetto Panda Club. Il tema del progetto per l’anno scolastico 2012/2013 è infatti  l’alimentazione sostenibile con il titolo “Nei limiti di un solo Pianeta”. Il WWF Italia ha inoltre da tempo avviato un percorso che lega la sostenibilità e l’alimentazione, rivolto soprattutto alle nuove generazioni.

Al di là dei singoli eventi la Giornata mondiale dell’alimentazione deve essere soprattutto un’occasione di riflessione sulle nostre abitudini alimentari quotidiane, sulle conseguenze sociali e ambientali delle nostre scelte così come sugli sprechi di cibo che caratterizzano la nostra società come testimonia un recente studio di BCFN.

Fatto for future - Ricevi tutti i giovedì la rubrica di Mercalli e le iniziative più importanti per il futuro del pianeta.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coralli di Savona: ecco come potrebbero essere i nostri fondali

next
Articolo Successivo

La festa dei frutti dimenticati

next