Attenti a quello che scrivete su Facebook. Soprattutto se siete stanchi. Una donna 30enne della provincia di Cagliari è stata svegliata nel cuore della notte dai carabinieri per una frase “incriminata”. “Ciao, ma voi avete mai provato a sterminare i vostri bambini?”, aveva scritto  sul gruppo di Facebook “Sos mamma”.

Il tutto è iniziato all’una e un quarto di notte con una telefonata al 112 di una signora di Rimini allarmata e molto preoccupata che riferiva di un blog su Facebook creato da una donna nel quale compariva, appunto, il verbo “sterminare”. Immediatamente il carabiniere collegandosi al noto social network e accedendo al blog, verificava la fondatezza della segnalazione registrando anche il panico tra i numerosi commenti delle mamme. Dopo essere risaliti all’identità dell’autrice è scattata la ‘visita’ notturna dei carabinieri di Villacindro, nel Cagliaritano.

La donna incredula ha spiegato che il suo era stato solo un errore di battitura: voleva scrivere “sverminare”, non “sterminare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Salvaiciclisti, una petizione per ridurre il limite di velocità a 30 chilometri orari

next
Articolo Successivo

Gotti Tedeschi: “Consulenze false di Finmeccanica per la moglie di Grilli”

next