A causa dello sospensione della raccolta per quattro giorni tutta Palermo è rimasta “sepolta” da enormi cumuli di rifiuti. E nonostante la raccolta sia ripresa da mercoledì, in molti quartieri i profili igienico-sanitari sono ancora molto critici. Per questo motivo i magistrati stanno indagando anche per violenza privata e frode in pubbliche forniture, valutando anche eventuali danni alla salute dopo le denunce arrivate cittadini. Stamattina gli alunni della scuola elementare “La Masa”, in pieno centro storico, non sono entrati in classe per iniziativa dei genitori: tutto l’istituto è infatti circondato da spazzatura e dentro le classi l’aria è irrespirabile (leggi l’articolo integrale)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Caparini (Lega): “Il Carroccio è parte lesa”

prev
Articolo Successivo

Lega, quando Pini diceva che era tutto ok

next