“Andate, insegnate, guarite, mondate i lebbrosi”, così esortava Gesù. E Don Verzé, in attesa di scovare gli ignoranti più bisognosi e i malati più repellenti, acquistava aeroplani: “Per risparmiare tempo e fatiche”. Forse che il Vaticano vieta ai suoi fedeli servitori la promiscuità di un imbarco su velivoli di linea? O è lo stress da check-in che non si addice all’abito talare? Non si sa.

Certo è che lui non cessa di incensare la sua umile persona: avrebbe “donato una sanità dignitosa ai poveri”. Con una bancarotta da 1,5 miliardi di euro, una condanna per abusivismo edilizio e il suicidio del suo braccio destro sulla coscienza? Non importa. Certi preti hanno coscienze accoglienti. Possono santificare qualsiasi difetto o delitto, dalla corruzione alla pedofilia. Finché la tonaca li copre, continuano a fingersi ciò che dovrebbero essere: buoni per antonomasia, per scelta culturale, per professione. Se vengono smascherati e inquisiti, hanno sempre la carta della Croce. Un Golgota gonfiabile da montare nel giardinetto dietro la canonica. San Manigoldo Martire. Il più furbo dei due ladroni.

Il Fatto Quotidiano, 4 dicembre 2011

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

“Inutili? No, più competenze alle province”
Appello da Varese, Torino e Novara

next
Articolo Successivo

Manovra, Ue: “Misure ambiziose e tempestive”
Camusso: “Il governo fa cassa sui poveri”

next