Dopo i cetrioli la soia. E’ la nuova “pista” tedesca per trovare una origine all’epidemia scatenata dal batterio Escheria coli che, stando agli ultimi dati, ha ucciso 22 persone in Germania. E’ quanto hanno riferito le autorità locali tedesche.

“Abbiamo identificato un prodotto che e’ stato fornito in tutte le localita’ in cui si sono verificate vaste infezioni di Ehec”, ha spiegato il ministro dell’Agricoltura della Bassa Sassonia. Già alcuni anni fa i germogli di soia avevano provocato in Asia un’epidemia analoga a quella scatenatasi in Germania, con un totale di 1526 persone infettate. Le autorita’ della Bassa Sassonia hanno anche individuato un’azienda di Uelzen, che ha distribuito in varie parti del paese i germogli da consumare crudi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Afghanistan cinque arresti per l’omicidio del carabiniere italiano

prev
Articolo Successivo

Napolitano: “Reagire all’indifferenza
di fronte alle tragedie dei migranti”

next