ricercatori negli scavi di pompeiStamattina oltre 50 fra ricercatori e professori della Rete29aprile di tutti gli atenei campani hanno fatto un’incursione pacifica agli scavi di pompei. Davanti alle macerie della Domus hanno esposto lo slogan: governo di pubblica distruzione: oggi pompei domani gli atenei.

I ricercatori hanno voluto testimoniare che gli atenei italiani sono soggetti a un’opera di costante distruzione, meno clamorosa di quella di Pompei, ma con effetti molto più gravi nel lungo periodo.

Se domani il ddl Gelmini venisse approvato si accelererebbe questo piano di distruzione.

di Giuseppe Caputo

Guarda le altre foto

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ddl Gelmini, la protesta della scuola
oltrepassa i confini italiani

next
Articolo Successivo

Università, colpo di mano del Pdl e la norma anti-parentopoli esce dimezzata

next