Trentaquattro persone sono state arrestate dalla polizia di Reggio Calabria nell’ambito di un’operazione contro le cosche della città. Si tratta di un provvedimento frutto di un’inchiesta durata due anni, e volto a porre termine alle estorsioni e ai danneggiamenti compiuti sulla Stretto. Invece è sfuggito alla cattura il boss Francesco Zindato, esponente di primo piano del cartello della cosca Libri.

I destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare sono appartenenti, capi e gregari, ai sodalizi criminali tra loro consorziati. Ci sono i Borghetto e i Zindato e Caridi, aderenti al cartello Libri e operanti nei quartieri Ciccarello, Modena e San Giorgio, ma anche elementi di spicco delle cosche Serraino e Rosmini, anch’esse operanti nella medesima porzione di territorio collocato tra la zona centro e la zona sud della città di Reggio Calabria

Nel corso delle indagini è emerso un vero e proprio controllo del territorio da parte degli uomini delle cosche che imponevano il pizzo a imprenditori e commercianti reggini. Per coloro che opponevano resistenza al pagamento delle estorsioni venivano organizzati danneggiamenti alle automobili oppure ai negozi. Gli investigatori hanno individuato anche il responsabile dell’omicidio di Giuseppe Lauteta compiuto nel gennaio 2006 a Reggio Calabria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La rivoluzione ha le batterie scariche

next
Articolo Successivo

Berlusconi, dalla stampa solo “balle”

next