» Italia
martedì 16/05/2017

Papà guarda, siamo tutti legati da un filo che si chiama amore

1949-2017 - La figlia di Oliviero Beha, Germana: “Nessuna paura e pura libertà: non solo parole vuote, ma il suo testamento e la sua eredità”
Papà guarda, siamo tutti legati da un filo che si chiama amore

Il discorso che la figlia di Oliviero Beha, Germana, ha letto ieri all’orazione funebre. Certo che andarsene così, non è proprio da persona controcorrente… Mentre farsi cacciare anche da lassù, sai che titolo in prima pagina! Non sono la persona giusta per parlare. Era papà l’oratore, era lui che aveva il dono della parola parlata […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cronaca

“Serve un piano sul lavoro, altrimenti è un parcheggio”

Cultura

Pianoforte, staminali, Marte: Made in Italy senza saperlo

Mafie, corruzione e sesso: il romanzo criminale di B. & FI
Italia
Forza Galera

Mafie, corruzione e sesso: il romanzo criminale di B. & FI

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×