» Cronaca
martedì 16/05/2017

Mafia, da Lidl agli atti spiati nell’ufficio della Boccassini

Quindici arresti. L’affare dei supermercati grazie a manager corrotti e l’appalto della sicurezza al Tribunale. Contatti con l’uomo nominato da Sala
Mafia, da Lidl agli atti spiati nell’ufficio della Boccassini

Cosa Nostra bussa, Milano apre. Appalti pubblici, la gestione della sicurezza armata al tribunale e quella all’Expo, contatti con la politica e i suoi funzionari dentro Palazzo Marino e su, fino a programmare rapporti con un consigliere nominato dal sindaco Beppe Sala all’interno della struttura della Città metropolitana. Infiltrazione capillare quella dei colletti bianchi di […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Commenti

Lo storytelling e le balle seriali

Cronaca

Pizzini di Stato e strani aerei Capaci: il caso resta aperto

Roma e non solo: la carica dei mille “bangladini” d’Italia
Cronaca
Cibo e alcol

Roma e non solo: la carica dei mille “bangladini” d’Italia

di
Facce da Weinstein: adesso per gli Usa i sessisti saremmo noi
Cronaca
La storia

Facce da Weinstein: adesso per gli Usa i sessisti saremmo noi

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×