» Cultura
giovedì 12/01/2017

L’ultima tentazione di Martin arriva fuori tempo massimo

“Silence” di Scorsese, dal best-seller del giapponese cattolico Shusaku Endo. Un progetto tormentato e rimuginato per 25 anni (e purtroppo si vede)
L’ultima tentazione di Martin arriva fuori tempo massimo

Silence di Martin Scorsese è un film cerebrale. Sa Dio quanto non avrebbe dovuto, e forse voluto, esserlo. Non è difficile capire il perché: il regista italoamericano l’ha rimuginato e rimasticato per 25 lunghissimi anni, e quando finalmente è arrivata la luce verde non tutto s’è trasformato in immagini e suoni. Adattamento del romanzo (1966) […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

Un cerotto val bene un “mistero”. La passione (italiana) per Kate

Cultura

Il piacere di Pirandello e una pièce all’altezza della sua “onestà”

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×