» Cronaca
martedì 21/03/2017

Locri si ribella ai writer della ’ndrangheta

Calabria - Scritte “meno sbirri, più lavoro” dopo l’incontro di Mattarella con le vittime. Don Ciotti: l’impegno dà fastidio
Locri si ribella ai writer della ’ndrangheta

“Meno sbirri più lavoro”. “Don Ciotti è sbirro. Siete tutti sbirri”. Potrebbe essere questione di ore. La caccia al writer della ’ndrangheta sembra destinata a finire presto. Pare ci sia almeno il filmato del soggetto che ha imbrattato i muri di Locri la notte dopo la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cronaca

Casa a Montecarlo: “Fini chiese aiuto al signore delle slot”

Mondo

Macron, l’outsider che ora fa paura a tutti i candidati

Sigonella ha evaso 12 milioni: ma gli Usa non aprono al fisco
Cronaca
Zio Sam evasore

Sigonella ha evaso 12 milioni: ma gli Usa non aprono al fisco

di
I commenti per questa discussione sono chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×