» Mondo
martedì 21/03/2017

Donald e il senso di Putin per il presidente-tycoon

Comey (Fbi): “Il Cremlino odiava Hillary”, inchiesta sullo staff repubblicano. Intercettazioni, nessuna prova su Obama
Donald e il senso di Putin per il presidente-tycoon

Si sa come vanno – spesso – a finire queste cose: un colpo al cerchio e uno alla botte. Ma, stavolta, non è così: i colpi finiscono tutti sulle spalle di Donald Trump. Che, però, non se ne dà per inteso e continua a raccontare su Twitter la sua verità. Di fronte alla commissione della […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

Brexit, la perfida Albione annuncia l’ora X. Merkel: “Ormai non fa nessuna differenza”

Mondo

Rockefeller, “antagonista” illuminato di Trump

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Garantire la libertà de ilfattoquotidiano.it costa il prezzo di un cappuccino alla settimana.
Sostieni il nostro giornalismo a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese.

Diventa sostenitore
×