» Cultura
sabato 08/07/2017

Ciabatti, troppo amata o troppo odiata: la scrittrice diventata un personaggio

La definiscono “antipatica”: ma è davvero lei a esserlo o è la donna che ha voluto raccontare nel suo libro?
Ciabatti, troppo amata o troppo odiata: la scrittrice diventata un personaggio

“La più amata” o forse la più odiata? Ai posteri, o meglio ai lettori, l’ardua sentenza. Teresa Ciabatti è arrivata seconda al Premio Strega, mantenendo la posizione che aveva in cinquina. Ma è da quando il suo libro è uscito che i giudizi sulla scrittrice, nata a Orbetello nel 1972, non hanno conosciuto la scala […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

La cultura dà da mangiare soltanto se vieni da Segrate

Cultura

“Uccidete il mondo senza accorgervene. Roba da psicologi”

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×