» Cronaca
sabato 07/10/2017

Cacciato di casa perché gay: la madre pagherà gli alimenti

Cacciato di casa perché gay: la madre pagherà gli alimenti

Era stato cacciatodi casa dalla madre, a 18 anni appena compiuti, a causa della sua omosessualità, e per questo avrà diritto a un assegno di mantenimento. Francesco, insieme al suo fidanzato si è rivolto all’avvocato Salvatore Simioli, dello Sportello Legale di Arcigay Napoli, che si è costituito come difensore del giovane nella causa di separazione […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cronaca

“Se resta così le donne non denunciano più”

Santa Croce spia del degrado
Cronaca
La lettera

Santa Croce spia del degrado

di
Sfregiò la Miss con l’acido, condannato a 10 anni. Lei: “Non conta, mi ha rovinata”
Cronaca
Gessica Notaro - “In tribunale l’ho rivisto: provo indifferenza”

Sfregiò la Miss con l’acido, condannato a 10 anni. Lei: “Non conta, mi ha rovinata”

Graviano: “Non rispondo”. Resta il mistero: chi è “Lui”?
Cronaca
Stato-mafia - Le intercettazioni col detenuto Adinolfi

Graviano: “Non rispondo”. Resta il mistero: chi è “Lui”?

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×