/ Politica

di Thomas Mackinson | 23 ottobre 2017

Referendum, flop del voto elettronico che è costato 23 milioni: per 13 ore in Lombardia neppure il dato sull’affluenza

La rivincita dell'analogico certifica lo spreco: a un'ora dalla chiusura dei seggi il Veneto sa d'aver raggiunto il quorum, la regione che ha optato per il voto elettronico dopo 13 ore non aveva dati ufficiali e definitivi ma solo stime. Il flop si trasforma in incubo per scrutatori e presidenti prigionieri dei seggi fino alle tre del mattino, migliaia di assistenti reclutati ad hoc denunciano i "dilettanti allo sbaraglio". Il caos dovuto, pare, alle procedure di consegna e discarico dei dati. Il Pd attacca: "Maroni chieda scusa"

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×