/ /

di F. Q. | 19 ottobre 2017

Trattativa, scontro tra consulenti sull’intercettazione di Graviano: “Non ha detto Berlusca ma bravissimo”

Si tratta di un passaggio chiave di uno dei dialoghi intercettati in cui, secondo l’accusa che ha depositato le conversazioni audio e le trascrizioni, il capomafia allude all’intenzione di Berlusconi di entrare in politica già nel 1992. Una frase che sempre gli investigatori interpretano come la necessità di un gesto forte in grado di sovvertire l’ordine del Paese. Come una strage appunto
Riina sta male: a Milano slitta udienza del processo per minacce a Siciliano. Dap: “Solo un malore. Non è stato operato”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×