FQ MAgazine

Alberto Angela, addio alla Rai: il (sexy) divulgatore scientifico andrà a Sky o a Discovery? Ecco le ipotesi

La cosa certa o quasi sembra l’abbandono del re dei divulgatori televisivi a mamma Rai. Una defezione importante per la tv pubblica, che si sommerebbe a quelle altrettanto di peso di nomi come Fabio Fazio e Zoro (destinazione La7) e Nicola Savino (sponda Mediaset)

1993, la serie Sky aggiusta il tiro ma il punto debole restano i dialoghi. Paolo Pierobon/Silvio Berlusconi fagocita tutti, protagonista assoluto

“1993” sembra più avvincente di “1992”, va detto, ed è merito soprattutto di un ritmo più incalzante che due anni fa mancava completamente, annoiando a morte lo spettatore nonostante la frenesia e il pathos dell'epoca storica raccontata. Gli sceneggiatori hanno pigiato finalmente il piede sull'acceleratore, e grazie a questo cambio di passo vanno in secondo piano anche i difetti che il prodotto contiene

1993, al via la serie Sky firmata Stefano Accorsi: è l’anno del terrore, e il racconto si fa più incalzante

“1993” ha quantomeno il pregio di raccontare i più giovani cosa è successo in Italia in quell'annus horribilis. Ci sarà tempo per giudicare artisticamente il prodotto televisivo (sperando sia migliore del primo capitolo), per adesso sfruttiamo il lato “divulgativo” di una serie che anche stavolta, c'è da giurarlo, dividerà e innescherà un dibattito storico e politico

L’Arena, Massimo Giletti: “Non so se resterò in Rai. Cosa farò? Non lo so”

Il conduttore, nel suo sfogo in diretta, rivendica i successi ottenuti: “Ho dato molto a questa azienda con un programma che fa quattro milioni di spettatori a puntata. Abbiamo un gruppo di lavoro di cui la Rai dovrebbe essere orgogliosa"

Eurovision Song Contest 2017, gli otto motivi per guardare la finalissima di stasera

Dalla lezione di geopolitica alla canzone del Portogallo, i motivi per cui stasera vale la pena stare davanti alla tv
×
Caro Marziano, quello di Pif è uno sguardo libero
Virginia Raffaele, ‘Facciamo che io ero’? Un bel programma ma migliorabile. Unica certezza inattaccabile: il talento della comica romana

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×