/ / di

Shady Hamadi Shady Hamadi

Shady Hamadi

Scrittore

Sono nato a Milano nel 1988, da mamma italiana e padre siriano. Collaboro con ilfattoquotidiano.it occupandomi di medioriente, in particolare di Siria. Ho scritto diversi libri, l’ultimo è “Esilio dalla Siria. Una lotta contro l’indifferenza”, Add editore, 2016.

Blog di Shady Hamadi

Società - 1 agosto 2016

Islam: io, musulmano a messa

“Sono venuto a rassicurare” è stata la prima cosa che mi è venuta in mente di dire a padre Emanuel. “Non devi rassicurare me. Io ho già vissuto tutto” è stata la risposta di questo parroco originario del Burundi. Ci troviamo in una chiesa a Majano, piccolo paese vicino a Udine. Non viene annunciato che […]
Società - 29 luglio 2016

Islam: caro occidentale, odiamoci. Poi però vai in moschea

Odiamoci. Non serve più parlare, dialogare e comprendere perché si viene accusati di essere un ingenuo buonista che non ha capito come sta girando il mondo: o noi, europei (cristiani), o loro, musulmani (è scomparsa la nazionalità, rimane solo la fede). Quindi, come in una battaglia fra animali, bisogna azzannare il nemico fino a sopprimerlo. […]
Società - 15 luglio 2016

Attentato Nizza, cosa fare per non alimentare il fanatismo islamico

Sono quasi vent’anni che è in corso la guerra al fondamentalismo islamico. Mi sembra ormai chiaro che la battaglia non si vince con le bombe ma individuando le argomentazioni che possono contrastare un’ideologia radicale – di ideologia si tratta – che si nutre del malessere crescente di una parte della nostra società. Dobbiamo comprendere le […]
Società - 9 maggio 2016

Elezioni Uk, Khan è musulmano, e quindi?

E’ fastidioso continuare a sottolineare la fede di una persona, come se non ci fosse altro da dire. Nelle società dove c’è una crisi della cittadinanza, fondamentalisti o partiti identitari tendono a cercare un altro che diventa il capro espiatorio di tutti i problemi. “Tu sei cristiano e tu musulmano” dicono, cominciando a dividere la società […]
Mondo - 3 maggio 2016

Siria, il martirio negato di Aleppo

Aleppo brucia. La comunità internazionale guarda. Bisogna trovare le parole per denunciare, ma quali parole devono essere dette di fronte a quello che è ovvio, sotto gli sguardi di tutti? Vogliono far finire Aleppo come Homs, ma sapete cos’è successo a Homs? Tre anni di assedio della città vecchia, moschee e chiese profanate, come quella […]
Mondo - 29 aprile 2016

Esilio della Siria, il mio libro scritto sia da arabo che da occidentale

Scrivere un libro è un palliativo, qualcosa che mi aiuta a sentirmi meno debole e impotente di fronte alla sofferenza. A ogni punto messo al termine di una frase, mi sono chiesto se ne valesse la pena; se qualcuno avrebbe trovato riparo nelle mie parole. La risposta è no. Ma scrivere è una delle più […]
Diritti - 12 aprile 2016

Migranti, i muri ci isolano dal mondo e ci fanno dimenticare chi siamo

Muri. Muri ai confini. Muri in Ungheria, in Bulgaria e ora al Brennero. Le barriere sono un segnale inquietante che testimonia il fatto che ci siamo dimenticati chi siamo. Non abbiamo memoria, altrimenti ricorderemmo che l’Europa di oggi si è fondata anche sulle macerie del secondo conflitto mondiale, fatto di cinquanta milioni di morti e […]
Mondo - 24 marzo 2016

Attentati Bruxelles, conosci il tuo nemico

Io comincerei dalla foto qui sopra: quella di un bambino, con il braccio fasciato, che alza un foglio con la scritta “Sorry for Bruxelles”. La foto è stata scattata a Idomeni, una località che fino a poco tempo fa la maggior parte di noi non conosceva e che, ora, è su ogni giornale. Idomeni è […]
Mondo - 15 marzo 2016

Siria: la nostra casa è una tenda. Riflessioni cinque anni dopo

Quanto peseranno le centinaia di migliaia di vittime siriane nei negoziati di Ginevra? Verrà tenuto in considerazione anche l’esilio di milioni di persone scappate, per la maggior parte, dalle bombe degli aerei del regime siriano e costrette a vivere senza dignità in campi profughi in cui “casa” è una tenda? La colpa di una comunità internazionale, […]
Media & Regime - 8 febbraio 2016

Giulio Regeni e l’ipocrisia dei vecchi tromboni del giornalismo

Ci sono alcuni vecchi tromboni del giornalismo italiano che oggi, dopo aver detto per anni il contrario, scrivono che in Egitto c’è una dittatura che tortura e umilia. Questi vecchi “esperti di Medio Oriente” che ci hanno raccontato il mondo arabo dal balcone di una stanza d’albergo, aiutati da giovani traduttori sottopagati, solo ora scoprono […]
Terrorismo, la violenza come affermazione di sé per l’adolescente immigrato
Giornata mondiale della Gioventù, dobbiamo andare oltre le Woodstock dello spirito

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×