/ / di

Paolo Farinella Paolo Farinella

Paolo Farinella

Sacerdote

Il mio nome è Paolo Farinella. Sono prete cattolico, orgoglioso di esserlo ed esercito nella città di Genova, dove sono parroco di una parrocchia antichissima, senza parrocchiani e senza territorio. Sono parroco di confine per chi crede e per chi non crede. Non posso essere Paolo senza essere prete e non posso essere prete senza essere Paolo, cioè prete dal cuore laico che credo sia il più bel regalo di Dio. Ho 63 anni e non rimpiango la giovinezza perché la vita è graduale andare in avanti e in alto. Sono uno studioso della Bibbia con qualche piccola specializzazione in Scienze bibliche e Archeologia. Mi occupo di esegesi nel contesto giudaico. Contrasto il pontificato di Benedetto XVI che ritengo una sciagura per la Chiesa, visto che è solo capace di guardare indietro senza lasciarsi soggiogare dallo Spirito che guarda avanti sulla prospettiva del Regno di Dio. In questi tempi bui, in cui domina il potere perverso della delinquenza organizzata e, orfano di opposizione, mi sono deciso a contrastare e combattere con le armi della dignità, del pensiero e della Parola la peste del berlusconismo che è l’infezione virale che sta uccidendo il nostro Paese e le sue vere radici antropologiche. Leggo il Fatto che ormai resta quasi da solo l’unica Parola che grida nel deserto delle convenienze e degli interessi. Insieme vinceremo ogni attacco alla Democrazia e alla Libertà perché noi siamo motivati da sentimenti di verità e non da interessi inconfessabili. Non sarò presente in modo costante, ma sarò della compagnia senza rassegnazione, senza rimpianti, ma con la certezza di servire la Nazione, ma principalmente la mia coscienza che non sarà mai in vendita.

Il mio libro più recente, edito per Il Saggiatore s’intitola Cristo non abita più qui 

www.paolofarinella.eu

Blog di Paolo Farinella

Politica - 29 giugno 2011

Scola a Milano compensa l’elezione di Pisapia

Habemus Scolam. Come volevasi dimostrare. Il cardinale Martini, malato, è andato a Roma a perorare Milano e il cardinale Tettamanzi è andato a supplicare il papa perché non interrompesse una linea pastorale che da Montini a Colombo, da Martini a Tettamanzi ha mantenuto di fatto la rotta sull’indicazione del Concilio Ecumenico Vaticano II, facendo di […]
Politica - 24 giugno 2011

Pontida, ovvero
vuoto a perdere

A Pontida doveva ruggire il leone e far fuggire le iene della savana. Abbiamo ascoltato il belato di un castrato, attorniato da prole, moglie e magna-magna come nella peggiore maleodorante partitocrazia tesa solo a mantenere privilegi e prebende. Nemmeno Dio li può perdonare perché costoro non solo sanno quello che fanno, ma al contrario non […]
Politica - 16 giugno 2011

Referendum: un miracolo costituzionale

Amiche e Amici, credo che tutti voi potete ben immaginare quale gioia sgorga dal cuore dopo l’esito dei referendum, osteggiati dalla mala politica, truffati dal governo antidemocratico che affligge l’Italia e oscurati dalla tv prezzolata e venduta al potere osceno di Berlusconi che non si rassegna a mollare la presa e i privilegi ignobili. Il popolo e la […]
Società - 4 maggio 2011

Gioiscono i difensori della vita

Bin Laden è morto. Anzi, è stato ucciso con un intervento stabilito a tavolino da tempo. «Justice has been done – Giustia è fatta!» conclude Obama, ma forse intendeva «Revenge – vendetta». C’è solo da domandarsi perché proprio adesso, se da almeno quattro anni lo pedinavano e sapevano dove era? Perché non è stato catturato […]
Società - 21 aprile 2011

Primo Maggio: il furto papale

Il 1° maggio, universalmente giorno dedicato ai lavoratori, in Italia è stato requisito dalla gerarchia cattolica, segnatamente dal Vaticano che ha deciso di beatificare Giovanni Paolo II, il papa polacco, in questo giorno, con una volontà di prevaricazione ostentata e con l’intenzione di oscurare con una massa religiosa il 1° maggio laico, contrapponendo due celebrazioni, […]
Politica - 29 marzo 2011

La Lega corrotta

La Lega pur di racimolare uno scampolo di «federalismo» alla trota o alla triglia ha voluto il referendum sull’acqua, sul nucleare e sul(l’il)legittimo impedimento in giorno diverso da quello delle elezioni amministrative, sperperando così 300 milioni almeno. Non erano quelli della buona amministrazione? Quelli della burocrazia al macero? Quelli del rispetto delle decisioni popolari? Questi […]
Ambiente & Veleni - 24 marzo 2011

Un referendum contro
i bugiardi

La mia amica Ellcrys  mi scrive che a Striscia la notizia il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani ha dichiarato il falso, e cioè che gli italiani pagano il 20% in bolletta per gli incentivi del fotovoltaico. Messaggio subliminale: l’energia alternativa costà già prima ancora di averla, per cui è meglio investire nel nucleare, anche se […]
Politica - 17 marzo 2011

Unità d’Itaglia vaticana

Il papa ha scritto al presidente della Repubblica in occasione dell’Unità d’Italia che è disertata dai Leghisti che, come si sa, quanto ad ignoranza non sono secondi a nessuno. Pensate che in Lombardia la scelta è stata fatta da Bossi Trota che dall’alto della sua esperienza e cultura si stacca dall’Italia e dall’inno nazionale per […]
Media & Regime - 11 marzo 2011

Non guardiamo il programma di Ferrara

Giuliano Ferrara prende il posto di Enzo Biagi. E’ ufficiale e con contratto lampo: subito dopo il tg di Minzolini chi ha avuto stomaco di vederselo fino alla fine può fare anche indigestione completa con Ferarra che così, a servizio completo del suo padrone, cerca di risalire la china dell’oscuramento mediatico e della politica. Ha […]
Mondo - 23 febbraio 2011

La miopia degli imbecilli

Quando il governo dei corrotti e dei prostituiti varò il famigerato e nazifascista decreto “sulla sicurezza” e prima ancora la vituperata legge Bossi-Fini, non ci siamo sforzati troppo nel prevedere che erano due bombe micidiali che sarebbero scoppiate in mano a chi le aveva prodotte. Quando, come ciliegia sulla torta, Berlusconi decise di fare lo scendiletto […]
Manovra, Napolitano: “Ognuno si assuma
sue responsabilità per oggi e per domani”
Ddl comunitaria, maggioranza battuta in aula Esame del testo rinviato ad altra seduta

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×