/ / di

Marco Travaglio Marco Travaglio

Marco Travaglio

Direttore de Il Fatto Quotidiano e scrittore

Marco Travaglio ha lavorato con Indro Montanelli, prima a «il Giornale» e poi a «La Voce». Ha collaborato con diverse testate, fra cui «Sette», «Cuore», «Il Messaggero», «Il Giorno», «L’Indipendente», «Il Borghese», «la Repubblica» e «l’Unità». Oggi, oltre a collaborare con «l’Espresso», «MicroMega», «A» e con Servizio pubblico di Michele Santoro, è direttore de «il Fatto Quotidiano», che ha contribuito a fondare nel 2009.

Dopo il successo di Promemoria, Anestesia totale, E’ Stato la mafia, Slurp – Lecchini, Cortigiani & Penne alla Bava, è in scena nei teatri italiani con Perché No, insieme a Giorgia Salari.

È autore di molti libri di successo, tra i quali: L’odore dei soldi (con Elio Veltri, Editori Riuniti 2001), Regime (con Peter Gomez, Rizzoli-Bur 2004), Per chi suona la banana (Garzanti 2008), Colti sul fatto (Garzanti 2010). Per Chiarelettere ha pubblicato: “Mani sporche” (con Pter Gomez e Gianni Barbacetto, 2007), “Se li conosci li eviti” (con Peter Gomez, 2008), “Il bavaglio” (con Peter Gomez e Marco Lillo, 2008), “Italia Annozero“, (con Vauro e Beatrice Borromeo, 2009), “Papi. Uno scandalo politico“, (con Peter Gomez e Marco Lillo, 2009), “Ad personam” (2010), Silenzio, si ruba (dvd+libro, 2011), “Mani pulite. La vera storia vent’anni dopo” (con Gianni Barbacetto e Peter Gomez, 2012), “BerlusMonti(Garzanti, 2012), “L’illusionista. Ascesa e caduta di Umberto Bossi” (con Pino Corrias e Renato Pezzini, Milano, Chiarelettere, 2012), “Viva il Re!(Chiarelettere, 2013), “È Stato la mafia (Chiarelettere, 2014), “Slurp. Dizionario delle lingue italiane” (Chiarelettere, 2015), “Perché NO” (Paper FIRST, 2016),

Articoli Premium di Marco Travaglio

Editoriale - 30 settembre 2017

Più falsi del falso

Dopo gli strepitosi titoli dei giornaloni sul processo a Virginia Raggi per una presunta bugia (premio Pulitzer al Corriere: “Giustizia, il nuovo caso Roma”), urge riscrivere le regole che finora, per decenni, hanno presieduto alla giustizia penale e alla cosiddetta informazione. Le Procure prendano buona nota. Il “nuovo caso Roma” non può essere la fine […]
Editoriale - 29 settembre 2017

Falso e falsetto

Sbagliano Beppe Grillo e Virginia Raggi a cantare vittoria per la conclusione dell’indagine sulla sindaca di Roma. Il falso ideologico, per cui i pm chiedono al Gup di rinviarla a giudizio, non è un reato bagatellare, tantomeno per un’esponente del Movimento 5Stelle che fa della trasparenza una bandiera. Si può capire invece il sollievo di […]
Editoriale - 28 settembre 2017

Benvenuti in Culonia

Ci sono giornate che cominciano uggiose e non inducono proprio al buonumore. Poi giunge notizia che Antonio Tajani, a nome di FI e dunque di B., si è molto congratulato con la Merkel per il suo quarto cancellierato e ha rivelato che lei e Silvio hanno appena avuto “due lunghi e approfonditi incontri, non sono […]
Editoriale - 27 settembre 2017

Philip ministro subito

Se fossimo candidati a premier, ci precipiteremmo a Firenze, nello studio dell’avvocato-ricercatore-docente associato di Diritto tributario Philip Laroma Jezzi, 49 anni, madre inglese e padre italiano. E lo imploreremmo di accettare l’incarico di prossimo ministro della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca scientifica. Non solo perché, diversamente dalla titolare attuale, una laurea ce l’ha davvero, non […]
Editoriale - 26 settembre 2017

Il cielo sotto Berlino

Domenica, a Sky, Giulio Tremonti trinciava giudizi definitivi su quella poveraccia di Angela Merkel che, diversamente da lui, non ne ha mai azzeccata una perché non ha mai preso esempio dal tremontismo, dal berlusconismo e dal leghismo: infatti è stata appena confermata cancelliera di Germania per la quarta volta consecutiva (dal 2005), cosa mai accaduta […]
Ma mi faccia il piacere - 25 settembre 2017

Ma mi faccia il piacere

Facci ridere. “Basta comici, al Paese serve la competenza” (Matteo Renzi, segretario Pd, 24.9). Quindi si ritira anche lui? Il vero criminale. “Così Woodcock indagava violando le regole dell’ufficio” (Messaggero, 19.9). Le regole erano chiare: vietato indagare. Il Ripatto Gentiloni. “Intesa governo-Vaticano: ‘Sì allo Ius Soli entro l’anno’” (Repubblica, 18.9). L’intesa, tipica di ogni Stato […]
Editoriale - 24 settembre 2017

I nostri primi otto anni

Ieri, come tutti voi, ho trovato in edicola col Fatto del giorno quello del 23 settembre 2009. Un piccolo regalo che abbiamo voluto farvi e farci per il nostro ottavo compleanno. E me lo sono riletto da cima a fondo, con l’emozione che nasce dal rivivere l’entusiasmo con cui affrontammo questa folle sfida: lo stesso […]
Editoriale - 23 settembre 2017

Sindrome di Stoccolma

Facciamo finta che Pd, FI & satelliti approvino il Rosatellum, l’ultima legge elettorale ad alta gradazione alcolica e altissimo tasso di incostituzionalità escogitata dalla banda del buco. Come funziona l’abbiamo già spiegato. Due terzi dei parlamentari vengono eletti (si fa per dire) in circoscrizioni proporzionali, dove ogni partito presenta un listino bloccato da 2 a […]
Editoriale - 22 settembre 2017

Lezioni di geografia

Le elezioni (pare) si avvicinano. Non conosciamo ancora la legge elettorale né le alleanze di governo. Ma una cosa è già certa: l’informazione garantirà anche stavolta una campagna elettorale all’insegna della più rigorosa imparzialità. Senza figli e figliastri, senza sconti a nessuno. Lo dimostrano le prove generali di questi giorni, che – ove mai fosse […]
Editoriale - 21 settembre 2017

Uffa che truffa

Qualcuno dirà: uffa che barba che noia, ancora la legge elettorale? È quello che i partiti sperano che noi diciamo, per poterci fregare meglio, prendendoci per sfinimento. E c’è il rischio che ci riescano, visto che della nuova legge elettorale si discute da quando fu approvata l’ultima entrata in vigore: il Porcellum. Era il dicembre […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×