/ / di

Matteo Cavezzali Matteo Cavezzali

Matteo Cavezzali

Giornalista

Nato a Ravenna nel 1983 lavora come giornalista per diverse testate cartacee e web. Esperto di comunicazione multimediale e di teatro è regista e drammaturgo della compagnia TeatrOnnivoro 

Blog di Matteo Cavezzali

Emilia Romagna - 1 maggio 2013

Twitter fa diventare ciechi

Mentre il tizio alla conferenza parla da dietro il microfono, nessuno lo guarda. Perché? Quello è uno preparato, uno stimato, uno strapagato. Parla di nuovi media. Ma nessuno lo guarda in faccia. Sono tutti ricurvi su cellulari smart e tabletti. E digitano. Prestidigitano. Digitano come se non ci fosse un domani. Tutto quello che ascoltano, […]
Elezioni 2013 - 11 febbraio 2013

Le elezioni non ci saranno (colpa del Porcellum)

C’è chi crede che il 24 febbraio si vada a votare. In realtà circa 85% dei parlamentari è già stato eletto. Gli italiani sono stati espropriati dal diritto di scegliere il proprio candidato da una legge che delega ai partiti la scelta. Ciò significa che il voto andrà a determinare solo quella piccola percentuale di […]
Mafie - 28 gennaio 2013

Il Boss della Bassa Romagna

Sant’Agata sul Santerno è un comune che conta 2.849 anime. Il più piccolo comune della provincia di Ravenna. Una chiesa, un bar, un’edicola, un boss della camorra. A dirlo anche solo una settimana fa si sarebbe stati apostrofati con il comune termine di “patacca”. «mo’ sé, patacca, un boss iquè, an sè miga a Corleone», […]
Emilia Romagna - 26 novembre 2012

Vespa premia il giornalismo d’autore delle gemelle Kessler

Sembra una storiella sentita in un bar, ma non lo è. Si chiama Premio Guidarello per il Giornalismo d’Autore ed è presieduto da Bruno Vespa, si celebra trionfalmente ogni anno a Ravenna e quest’anno è stato assegnato a due delle firme più prestigiose del giornalismo televisivo: le gemelle Kessler. Esatto, le due ballerine che fecero salire […]
Emilia Romagna - 20 novembre 2012

Sull’inutilità delle lezioni di giornalismo

Perché non viene a tenere qualche lezione sul giornalismo a scuola? Per caso, più che per volontà, mi sono ritrovato davanti a sessanta ragazzi per spiegare loro in cosa consiste il lavoro del “giornalista”. La questione, apparentemente banale, di dover raccontare a qualcuno il proprio mestiere, mi ha gettato in una piccola crisi esistenziale legata alla […]
Mafie - 30 ottobre 2012

La mafia è la benvenuta in Emilia Romagna

Si è ormai diffusa la consapevolezza che la mafia esiste anche nel nord Italia. L’immagine del picciotto con coppola e lupara ha lasciato il posto a quella del faccendiere mafioso con camicia linda e sorriso candido. Eppure, nonostante questa consapevolezza che si va diffondendo, ancora oggi molti stentano nel vedere nella propria città palesi fenomeni […]
Emilia Romagna - 1 agosto 2012

Rossella Urru è africana

Rossalla Urru, o semplicemente Rossella come la conoscono tutti a Ravenna, era una di tante ragazze che lavorano nella cooperazione internazionale a Ravenna. Una dei molti che impiegano il tempo della propria vita per un lavoro che è prima di tutto un ideale. Anche se gli ideali sono passati di moda da più di venti […]
Emilia Romagna - 27 maggio 2012

Il silenzio imposto per ordinanza

Silenzio. Vogliono solo questo i cittadini delle province italiane. Ricomincia l’estate e con essa ricominciano le ordinanze dei sindaci per evitare “gli eccessi”. Per impedire il rumore. L’obbiettivo finale è il silenzio, quello stato di intorpidimento che vuole i cittadini ben chiusi nelle proprie tranquille abitazioni. Solo il silenzio. E così si pongo ostacoli e […]
Emilia Romagna - 3 febbraio 2012

Neve sul terzo mondo

Treni in ritardo di sei ore. Strade nel caos. Niente più latte fresco nei supermercati. Scuole chiuse per tre giorni. È scoppiata forse scoppiata la guerra? No, ha nevicato. Ormai ogni anno la neve paralizza il paese per giorni. Spostarsi diventa impossibile, per azionare i cambi dei binari devono intervenire operai specializzati con le fiamme […]
Emilia Romagna - 4 novembre 2011

Una morte simbolo dei nostri tempi

Vedere le migliaia di persone accalcarsi davanti al maxischermo su cui scorrevano in diretta le immagini del funerale del motociclista Marco Simoncelli, e pensare ai milioni che hanno assistito alla cerimonia in televisione e su internet, dà alla fine della vita una portata mediatica fino a pochi anni fa inimmaginabile e la trasforma in un […]
Granarolo, i facchini bloccano l’arrivo delle merci: “Ci hanno detratto 35% del salario”
Primo maggio, sindacati e imprenditori sul palco: piazza deserta e contestazioni

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×