/ / di

Lavoce.info Lavoce.info

Lavoce.info

Watchdog della politica economica italiana

La crescente concentrazione di potere mediatico nel nostro Paese condiziona il confronto civile spingendo a schierarsi, a prendere posizioni estreme. Si può solo essere pro o contro. Pressoché bandite dalle TV le riflessioni, le analisi, l’informazione che vada in profondità. Vogliamo usare la nostra voce in un altro modo. Dal luglio 2002, quando è nata lavoce.info, cerchiamo di informare e di offrire uno strumento di approfondimento per chi non si accontenta del giudizio sommario e delle parole d’ordine. Una voce libera e indipendente. Informiamo e, soprattutto, proponiamo analisi indipendenti di fatti e notizie, con lo scopo di offrire un servizio utile a tutti coloro che accettano di misurarsi, senza pregiudizi, su questioni complesse. La nostra ambizione? Essere competenti nella critica, provocatori nei contenuti ed equilibrati nelle proposte. Vogliamo essere qualcosa che in Italia manca: una testata, che svolga la funzione di “watchdog”, di cane da guardia, che valuti criticamente la politica economica, disinteressandosi dell’uso politico che può essere fatto di ciò che scrive. È un ruolo ambizioso ma non presuntuoso e, crediamo, importante. Soprattutto in un momento in cui ogni errore tecnico, ogni difetto di progettazione o ritardo ha costi molto elevati per il nostro paese.

La redazione de lavoce.info è attualmente costituita da 39 membri “stabili” e da un grande numero di collaboratori. Il comitato di redazione, responsabile dei testi non firmati, è attualmente formato da Angelo Baglioni, Francesco Daveri, Maria De Paola, Silvia Giannini, Fausto Panunzi e Michele Polo. Alessandra Casarico svolge il ruolo di tesoriera. I membri della redazione in aspettativa per incarichi parlamentari o di governo scrivono su temi non attinenti al loro incarico e non partecipano alle scelte redazionali. Alla vita de lavoce.info ha partecipato anche Riccardo Faini, scomparso il 20 gennaio 2007.

Blog di Lavoce.info

Scuola - 11 giugno 2016

Finanziamenti alle università? Pochi e con regole incerte

Le regole per il finanziamento alle università sono cambiate. A regime, i fondi saranno assegnati in base agli obiettivi raggiunti e ai costi effettivamente sostenuti. Un principio condivisibile, ma ci sono molte questioni irrisolte. Aumento delle risorse ineludibile. di Maria De Paola e Tullio Jappelli * (fonte: lavoce.info) Cosa è cambiato La spesa in istruzione terziaria, […]
Economia & Lobby - 9 giugno 2016

Chi restituisce il bonus di 80 euro. E perché

Con la dichiarazione dei redditi, quasi un milione e mezzo di contribuenti dovrà restituire il bonus Irpef. L’origine del problema sta proprio nella definizione di reddito e i casi possibili sono tanti. Sostituirlo con un aumento della detrazione da lavoro dipendente aprirebbe altre questioni. di Massimo Baldini e Simone Pellegrino ( fonte: lavoce.info) Un problema […]
Società - 1 giugno 2016

Non c’è più religione, Papa Francesco non basta

La partecipazione religiosa è al livello più basso nella storia del nostro paese, in particolare fra i ventenni. Il processo di secolarizzazione avrà effetti rilevanti su politica e società italiane. Non direttamente sull’esito delle elezioni, ma su decisioni importanti lungo la vita di ciascuno. di Marzio Barbagli* (Fonte: lavoce.info) Lento declino dei praticanti Qual è lo […]
Politica - 28 maggio 2016

Elezioni, vinca il politico migliore. Ma come trovarlo?

Un candidato molto competente può permettere a un partito di vincere un’elezione incerta. Ma può anche rivelarsi più indipendente dalle logiche di partito. Quanto contano nella selezione remunerazione e rappresentatività. Il comportamento degli elettori verso i candidati con guai giudiziari. di Gianmarco Daniele* (Fonte: lavoce.info) I partiti selezionano i migliori? Pochi giorni fa la Commissione Affari […]
Società - 24 maggio 2016

‘Sugar tax’: troppo zucchero nelle bibite? Una tassa per bere meno

Il Regno Unito introduce dal 2018 una nuova tassa sulle bibite zuccherate. Può servire per modificare i comportamenti di consumo delle persone. Ma dovrebbe essere prevista su tutti i cibi spazzatura. Ed essere accompagnata da sussidi e regole sulle confezioni giganti. Un problema di regressività. di Matteo Maria Galizzi e George Loewenstein * (Fonte: lavoce.info) La […]
Economia & Lobby - 17 maggio 2016

Bonus bebè, un’arma spuntata per la natalità

Torna di attualità il bonus bebè. Ma la misura non favorisce la natalità, è uno strumento contro il rischio povertà delle famiglie con figli. Per garantire alle giovani generazioni le sicurezze di cui hanno bisogno prima di avventurarsi nella genitorialità, servono altri e più stabili interventi. di Marco Albertini e Alessandro Rosina (Fonte: lavoce.info) Perché pochi […]
Zonaeuro - 14 maggio 2016

Grecia: nuova crisi, nuovo round

Dopo tre programmi di salvataggio e centinaia di miliardi di euro in aiuti e prestiti, la Grecia è di nuovo in difficoltà, tanto che si ritorna a parlare di rischio Grexit. Il problema è l’economia ancora poco competitiva, non la spesa per interessi. Riforme strutturali e interventi umanitari. di Nicola Borri* (Fonte: lavoce.info) Un’economia ferma […]
Politica - 10 maggio 2016

Livorno, dove la trasparenza non paga

Il sindaco di Livorno, per fare chiarezza sul collasso della municipalizzata dei rifiuti, decide di portare i libri in tribunale. Poco dopo anche per lui scatta l’avviso di garanzia. Eppure qual è il compito dell’amministratore pubblico se non provare a risolvere i problemi della collettività? di Carlo Scarpa * (Fonte: lavoce.info) La pessima prassi di nascondere i “piccoli” […]
Mondo - 7 maggio 2016

Leicester, non solo calcio. Qui dove l’integrazione funziona

di Gianni De Fraja * Scudetto da favola Lascio a esperti sportivi la storia dello scudetto del Leicester City, un evento che i bookmaker davano a 5000 a 1 a inizio stagione, un prezzo migliore di quello che potrebbero pagare a chi ha scommesso che Bono sarà il prossimo papa. Di tutti gli aneddoti e le […]
Zonaeuro - 30 aprile 2016

Bce: se la vigilanza non è uguale per tutti

È vero che la vigilanza della Bce favorisce le banche del Nord (tedesche) e martella quelle del Sud (italiane)? I dati dell’ultimo rapporto annuale non fugano i dubbi, anzi li alimentano, sulla base di quattro indizi. Occorre più trasparenza per acquisire la reputazione di arbitro imparziale. di Angelo Baglioni* (Fonte: lavoce.info) La vigilanza della Bce L’attività […]
Sardegna, l’ordinanza del sindaco: “No ai compiti delle vacanze. Ma leggete, ballate e fate sport”
Scuola, a salvarla saranno gli studenti stranieri

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×