/ / di

Giuseppe Lo Bianco Giuseppe Lo Bianco

Giuseppe Lo Bianco

Cronista giudiziario

Sono cronista di giudiziaria da 27 anni e ho scritto alcuni saggi sul rapporto tra mafia e politica, tra cui ”L’Agenda Rossa di Borsellino” (2007), ”Profondo nero” (2008), e ”L’Agenda nera della Seconda Repubblica” (2010), tutti pubblicati da Chiarelettere. Ho lavorato al ”Diario”, al Giornale di Sicilia, e al giornale ”L’Ora” di Palermo, a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Dopo la chiusura de ”L’Ora”, sono stato assunto all’ANSA di Palermo dove ho lavorato come capo servizio aggiunto fino a dicembre del 2009. Ho collaborato inoltre con L’Espresso e con Micromega. Oggi scrivo per il Fatto Quotidiano.

Articoli Premium di Giuseppe Lo Bianco

Italia - 2 marzo 2017

La GdF va a prendere gli elenchi dei massoni

L’ultimatum era scaduto l’8 febbraio e nessuna loggia massonica aveva consegnato gli elenchi all’Antimafia. Così ieri Rosy Bindi, presidente della commissione, eseguendo una decisione adottata all’unanimità, ha spedito lo Scico della Guardia di Finanza di Roma nelle sedi delle principali obbedienze italiane per acquisire gli elenchi degli iscritti di Sicilia e Calabria dal 1990 a […]
Politica - 22 febbraio 2017

G7 a Taormina, i cantieri non sono neanche partiti

Al palazzo dei congressi che in maggio dovrà ospitare 35 delegazioni del G7 da ogni parte del mondo e migliaia di agenti delle forze di sicurezza, si è visto solo qualche operaio che ha iniziato i lavori di “messa a norma” dell’impianto, ma degli altri cantieri non c’è traccia: nessuno lavora alle due elipiste vicine […]
Cronaca - 21 febbraio 2017

“Stato e mafia trattarono”. La Cassazione conferma

Era il boss dell’esplosivo, il capofamiglia di Brancaccio, l’uomo che spedì a Firenze il tritolo che la notte tra il 26 e il 27 maggio del ’93 devastò la Galleria degli Uffizi uccidendo cinque persone, tra cui una bimba di pochi mesi, Caterina. Per Francesco Ciccio Tagliavia, esponente di una delle storiche famiglie mafiose della […]
Cronaca - 14 febbraio 2017

Agrigento: differenziata zero e altre case sulla frana del ’66

Paradossi siculi nella città dei Templi. La raccolta differenziata è praticamente azzerata, dal  più 20 per cento del 2009 a meno dell’otto di oggi: unico comune dell’intera isola a registrare il segno negativo. La cosa incredibile è che la battaglia è persa da una giunta che vanta l’assessore Mimmo Fontana, proprio con delega ai rifiuti, […]
Politica - 11 febbraio 2017

Firme false, per la Procura fu Riccardo Nuti “l’istigatore”

Nel pasticcio delle firme false a 5 Stelle di Palermo per la Procura sono due gli istigatori, e cioè i “cervelli” dell’operazione: il deputato nazionale Riccardo Nuti e l’avvocato Francesco Menallo, candidato in quelle liste alle Comunali del 2012. Il primo avrebbe indotto gli attivisti indagati a falsificare le firme sui moduli la notte tra […]
Il Fatto Economico - 8 febbraio 2017

L’assurdo fallimento dell’azienda tolta alla mafia

Un’azienda confiscata alla mafia, un debito con l’Eni non pagato (perché non riconosciuto) di soli 27 mila euro, un tribunale che decreta il fallimento e una Corte d’appello che prima di confermarlo ci vuole vedere chiaro, rinviando l’udienza al prossimo 14 aprile mentre gli undici lavoratori licenziati si presentano in tuta davanti il palazzo di […]
Italia - 31 gennaio 2017

Imputati in 34. I consiglieri erano “ubiqui” per il gettone

Il record è di Rosario Gelsomino, eletto nella lista Megafono di Crocetta, presente per ben sei volte in contemporanea “in diverse sedute, nello stesso giorno e alla stessa ora, in sedi distanti tra loro”, per incassare più gettoni di presenza. Ma il vizio dell’ubiquità ai fini del rimborso coinvolge ben 34 consiglieri comunali di Catania […]
Cronaca - 18 gennaio 2017

La Finanza su Alfano junior: “200 mila euro e non fa nulla”

Non c’è un solo atto firmato da Alessandro Alfano, fratello del ministro degli Esteri, in quattro anni da dirigente di Poste italiane, prima nelle controllate, Postecom e Poste Tributi, poi direttamente in sede, nel palazzo di via Ausonia a Palermo, nonostante lo stipendio ammonti a 200 mila euro l’anno: quell’atto (inesistente) lo ha cercato invano […]
Politica - 18 gennaio 2017

I periti: “Almeno 200 firme false a Palermo”

E ora il “pasticcio” delle firme false a Cinque Stelle di Palermo ha il timbro di una perizia grafica: ci sono almeno 200 autografi falsificati a sostegno delle candidature dei grillini alle Comunali del 2012 tra quelle esaminate dai 4 periti grafologi che due giorni fa hanno consegnato in procura, a Palermo, una relazione dettagliata […]
Italia - 10 gennaio 2017

Lui le dà fuoco, ma lei lo difende

Lei l’aveva lasciato, lui non voleva accettarlo e domenica scorsa, alle sei del mattino, si è presentato a casa della ragazza con una bottiglia piena di benzina. E appena ha aperto, gliel’ha vuotata addosso dandole fuoco. Poi è fuggito lasciandola preda delle fiamme che le hanno devastato buona parte del corpo. Ma Grazia Ylenia Bonavera, […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×