/ / di

Giuliano Garavini Giuliano Garavini

Giuliano Garavini

Storico, esperto di politiche energetiche

Sono nato a Roma nel 1976. Sono uno storico, attualmente Senior Research Fellow ad NYU Abu Dhabi.
In Dopo gli Imperi cerco di spiegare come la Comunità europea sia nata nel 1957 sulla scia degli imperi coloniali. Ho scritto anche di Unione europea, immaginando un “europeismo critico” che si contrapponga alla retorica “euro-europeista”.
Mi interessa la storia dell’energia. Su questi temi ho curato qualche libro (per esempio Oil Shock. The 1973 Crisis and its Economic Legacy) e sto scrivendo una storia dell’OPEC. Come ha detto il leggendario ministro saudita Yamani: “l’età della pietra non è finita perché siamo rimasti corto di pietre”. La fine dell’era del petrolio arriverà; dipende da noi fare in modo che quel che verrà dopo sia meglio.
Ho passato i momenti migliori della mia infanzia tra Ponza e le manifestazioni del Pci. Cerco di non dimenticare l’insegnamento che ogni ricchezza deriva dalla fatica e dalla creatività dei lavoratori. Nel tempo ho aggiunto a questo insegnamento quello che non c’è vera ricchezza che non passi per il rispetto della Natura.

Blog di Giuliano Garavini

Ambiente & Veleni - 8 settembre 2017

Tempa Rossa, perché la produzione di petrolio non è strategica per l’Italia

Total ha il 50% di una concessione su Tempa Rossa secondo giacimento della Basilicata, la cui produzione dovrebbe partire a dicembre. Dopo aver investito oltre 1,5 miliardi di euro, Total prevede di estrarre a Tempa Rossa 50mila barili di greggio al giorno (mbg), aumentando così la produzione italiana di greggio del 40%. Per l’Italia è una montagna di […]
Zonaeuro - 22 luglio 2017

Rapporti Europa-Africa, ‘aiutamoli a casa loro’ in versione Merkel

Sono pochi giorni che il G20 di Amburgo, trainato dalla Cancelliera Angela Merkel, ha fatto suo un programma per l’Africa: Compact with Africa (ma quanto piace il “compact” ai tedeschi!). Il tema dell’Africa, specie dopo le immagini di decine di migliaia di migranti inscatolati sui barconi verso l’Italia, sembra essere diventato un tema forte della […]
Economia & Lobby - 10 giugno 2017

Carburanti, meglio una carbon tax che le accise sulla guerra in Etiopia

In napoletano ha che fare con la morte, e comunque le accise sui carburanti sono simpatiche a pochi. Su un litro di benzina, più di 1 euro se ne va tra Iva e accise varie. C’è chi se la cava con l’ironia facendo l’elenco delle accise: da quella per la guerra in Etiopia a quella per […]
Economia & Lobby - 18 maggio 2017

Petrolio in Arabia Saudita, i rischi della privatizzazione più grande del mondo

Si parla da mesi della privatizzazione più grande del mondo. Il governo saudita vorrebbe vendere nel 2018 il 5% di Saudi Aramco, la società del petrolio nazionale. Il valore di Aramco è stato stimato a 2000 miliardi (2 trilioni) di dollari: poco più del Pil italiano e quasi il triplo di Apple, prima società al […]
Economia & Lobby - 10 aprile 2017

Eni va privatizzata. Solo così si può tutelare l’interesse pubblico

In un momento nel quale si fanno sforzi sovraumani per impedire un definitivo tracollo dei servizi pubblici italiani vendere la quota statale di Eni è una scelta non più rinviabile. Non tanto perché sia un bene privatizzare – la Corte dei Conti ha da tempo dimostrato che le privatizzazioni non hanno arrecato benefici in termini […]
Pfas Veneto, non basta il ‘lavaggio’ del sangue: serve abbassare i limiti nell’acqua potabile
Alluvione Livorno, Rio Ardenza e Rio Maggiore: i torrenti a rischio che tutti temevano e i tanti lavori diventati inutili

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×