/ / di

Domenico Naso Domenico Naso

Domenico Naso

Giornalista

Giornalista professionista, mi sono occupato così tanto di politica che dopo anni ho mollato tutto e mi sono messo a scrivere di quello che mi piace davvero: televisione, spettacolo e pop culture in generale.

Laurea (inutile) in Scienze della Comunicazione con tesi sul folklore di Pasqua in Calabria, sono originario della piana di Gioia Tauro, ma vivo a Roma dal lontano 1998.

Ho scritto per Vanity Fair e il Secolo d’Italia (quando lo dirigeva Flavia Perina, beninteso), ora scrivo soprattutto di tv per ilfattoquotidiano.it e, di tanto in tanto, anche per l’edizione cartacea.

Devo combattere da sempre con le mie due anime antitetiche: quella pop-trash e quella, da me non voluta, radical chic. Fortunatamente è quasi sempre la prima a prevalere.

In questo blog si continuerà a parlare di tv e cultura pop, con incursioni sporadiche nella politica. Mi affascinano i fenomeni culturali e di costume che la quasi totalità delle persone trova inutili e marginali, ho sempre amato Paperino e detestato Topolino, e anche per questo non sopporto i vincenti e i perfettini.

 

Blog di Domenico Naso

Cucina - 22 aprile 2014

Chef Rubio: cuoco, rugbista, icona gay. E’ lui l’anti-Cracco

La cucina in tv si divide in due filoni: quello casalingo nazionalpopolare che ha come paladine Antonella Clerici e Benedetta Parodi, e quello fighettino chic da pay tv incarnato da Carlo Cracco e Bruno Barbieri. Entrambi, almeno per quel che mi riguarda, sono indigeribili. Troppa cucina della nonna il primo, troppe microporzioni belle che non […]
Cinema - 4 aprile 2014

Nymphomaniac, un porno con troppa trama

Lo confesso: sono colpevole. Per nulla pentito, tra l’altro. Il reato, gravissimo agli occhi di molti, è quello di aver dormito (anzi, russato) guardando Nymphomaniac Vol. 1 di Lars von Trier al cinema. Non credo di aver mai visto nulla di più noioso, lento, insulso e gratuitamente volgare in vita mia. Una sequenza interminabile di […]
Media & Regime - 28 marzo 2014

Tv, torna il Rischiatutto? Effetto nostalgia per coprire la mancanza di idee

Nostalgia, nostalgia canaglia! Prendiamo in prestito un verso del sommo poeta Al Bano (sic!) per commentare i rumors secondo cui potrebbe tornare presto in televisione nientemeno che il Rischiatutto. Lo ha detto, a margine della presentazione di un libro sul padre, Nicolò Bongiorno, lasciando intendere che qualcosa bolle davvero in pentola e più di un […]
Cinema - 6 marzo 2014

Oscar 2014, il pregio de La Grande Bellezza? Aver smascherato i sacerdoti della cultura

C’è gente che a cui non piace Arancia Meccanica. O Quarto Potere. O Qualcuno volò sul nido del cuculo. Figuriamoci se mi sorprende il fatto che ci sia gente che detesta La Grande Bellezza. Il cinema non è una scienza esatta, grazie al cielo, e ognuno ama e guarda i film che meglio crede. Ma […]
Cinema - 2 marzo 2014

Oscar 2014, ecco come andrà (e come dovrebbe andare)

Leonardo-DiCaprio-wolf Mancano poche ore alla Notte degli  Oscar. Ecco le mie previsioni, fermo restando che l’Academy ci ha abituati a sorprese clamorose. E mai come quest’anno lo speriamo.  Miglior filmChi vincerà12 anni schiavo, purtroppo. Grande film, dicono quasi tutti, in uno stucchevole coro politically correct. Film fatto molto bene e nulla più, dico io, perché di pellicole […]
Media & Regime - 15 febbraio 2014

Festival Sanremo 2014, rivendichiamo il diritto alla frivolezza

Possiamo anche far finta di nulla, se volete. Ma questo non cancellerà l’evidenza: tra tre giorni comincia il Festival di Sanremo. Ora, la notizia farà inorridire molti di voi, e ne lascerà indifferenti altrettanti, ma se c’è una cosa che ho tentato di fare su questo blog (quasi sempre fallendo miseramente) è proporre una lettura […]
Media & Regime - 10 febbraio 2014

Che tempo che fa, Fazio e Littizzetto bocciati con i divi di Hollywood

Loro, i divi di Hollywood, erano perfetti. Rilassati, disponibili, generosi. Lui, l’intervistatore, ha superato se stesso, offrendo al pubblico un momento di forte, giustificato e indimenticabile imbarazzo. I divi in questione sono George Clooney, Matt Damon e Jean Dujardin, ospiti ieri sera di Che tempo che fa (ah, maledetta promozione!). L’intervistatore, ovviamente, è Fabio Fazio, […]
Diritti - 7 febbraio 2014

Letta a Sochi? E’ colpa anche del movimento Lgbt italiano

La presenza di Enrico Letta alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici invernali di Sochi, in Russia, è innanzitutto una sconfitta per l’intero Paese. Ma è anche una sconfitta, cosa affatto trascurabile, per il movimento Lgbt italiano. Mentre negli altri paesi occidentali il movimento gay è riuscito a fare lobby, a essere trasversale, a trasformarsi in […]
Media & Regime - 4 febbraio 2014

Willy il principe di Bel Air torna in tv

Per chi, come me, ha vissuto l’adolescenza negli anni Novanta, Willy il Principe di Bel Air è più di una semplice sitcom americana. È un manifesto generazionale, è l’arrivo dell’hip hop nel mercato di massa, è l’inizio degli anni Novanta dopo l’abbuffata degli Ottanta reaganiani. In fondo, Willy è clintonismo prima di Clinton, è l’America […]
Cinema - 31 gennaio 2014

‘Tutto sua madre’, Povia sbarca a Parigi

Cinque minuti in meno. Sarebbero bastati cinque minuti in meno di pellicola e Tutto sua madre sarebbe stato perfetto. E invece no, porca miseria. Guillaume Gallienne trasforma, nel tempo record di 300 secondi, un film ironico, divertente, intelligente e a tratti molto malinconico in un film il cui finale sembra scritto da Povia. Novantacinque minuti […]
“Al Méni”, cuochi da tutto il mondo sotto un tendone da circo. Insegna Bottura
W le polpette!

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×