/ / di

Carlo Tecce Carlo Tecce

Carlo Tecce

Giornalista

Irpino di Castelfranci, classe 1985. Lavora al Fatto dal secondo numero in edicola. Scrive di politica, attualità e comunicazione. È il responsabile di insider.ilfattoquotidiano.it. Due libri, un figlio.

Blog di Carlo Tecce

Giustizia & Impunità - 14 settembre 2013

Severino, la legge figlia di nessuno

Non sappiamo se ad Angelino Alfano manchi il quid, la memoria o soltanto la lungimiranza. Nemmeno nove mesi fa, subodorando la campagna elettorale in salita e strapazzato dal vento contro la casta, esultava per la legge di Paola Severino: “Non abbiamo nessuna difficoltà a riconoscere il decreto perché nasce da una nostra proposta che aveva […]
Politica - 11 settembre 2013

Stefàno, l’assessore che si fece comunista

Ok, le pregiudiziali sono importanti. Il relatore Andrea Augello (Pdl) ne ha presentate tre, il collega Lucio Malan ne preferisce una singola, monogama. Ma le pregiudiziali, in questa Giunta per le elezioni e le Immunità infoltita di nuove comparse e antichi ritorni, possono aumentare senza controllo. Per dire, ci sono almeno tre pregiudiziali sul presidente: […]
Media & Regime - 8 settembre 2013

‘Baciamo le mani’, la fiction di mafia risolleva Canale 5

Nella settimana in cui le motivazioni di una sentenza di condanna a Marcello Dell’Utri inchiodano anche Silvio Berlusconi per le sue passate (e dettagliate) conoscenze mafiose risalenti a quarant’anni fa, la stessa televisione del Cavaliere trasmette una serie televisiva, dal titolo esplicito Baciamo le mani, che racconta l’emancipazione popolare dal quel sistema mafioso che affogava […]
Media & Regime - 6 settembre 2013

Sabina Began: un amore per i piedi da 370mila euro

Ragazzi, rassegnatevi. O il contrario, su con la vita. La disoccupazione è una sensazione, forse precaria, ma comunque una sensazione. Perché se la modella e attrice, Sabina Began, fa la consulente per una società di diritti televisivi per lo sport, voi, proprio voi che state leggendo, potreste vincere un mondiale di calcio. La differenza la […]
Media & Regime - 3 settembre 2013

Lorenzo negli stadi su Rai1 è un piccolo ombelico del mondo

Guardare un concerto in televisione è come farsi un bagno in mare col cappotto: non senti le vibrazioni, le imperfezioni, il sentimento; non avverti le tue emozioni e neppure quelle di chi ti è accanto. La platea per un cantante non può essere un famigliola sul divano o un cliente al baretto con la brocca […]
Società - 21 giugno 2013

Francesco, 100 giorni da Papa pop. Basterà?

Ci voleva un Papa di nome Francesco per la Chiesa che ha disperso la propria anima, prima ancora di occuparsi di anime altrui. Ci voleva un Papa, con quel nome di purezza e rottura, per far ingoiare le denunce, le sue, su malaffare, intrighi e lobby gay e poi le invettive contro il carrierismo e […]
Media & Regime - 2 giugno 2013

Dal pentapartito a Grillo l’assedio perenne della politica alla Rai

Beppe Grillo ha promesso che farà i conti con Milena Gabanelli, la giornalista che il Movimento Cinque Stelle aveva indicato per il Quirinale proprio perché faceva (passato grillino) bene il suo mestiere. Un servizio di Report sui soldi del blog più famoso d’Italia ha rovinato il rapporto. Ma è davvero curioso l’approccio che la politica riserva […]
Società - 3 maggio 2013

Due Papi in Vaticano

Quando Jorge Bergoglio e Joseph Ratzinger si incontrarono a Castel Gandolfo, immagini da fantascienza, in riunione, al Fatto, si pensava a un titolo corretto e anche un po’ di analisi. E fu: “Se due Papi possono bastare”. Forse quel titolo non è sbagliato. Seppur discreto, quasi trasparente, la presenza del Papa emerito sarà un ostacolo, […]
Media & Regime - 18 aprile 2013

Facce da tv al grande casting dell’informazione

Ci vuole metodo: “Quando siamo partiti, forse per l’entusiasmo forse per la frenesia, ci capitava di chiamare lo stesso giornalista sei o sette volte al giorno, e s’incazzava a buona ragione. Ho creato una struttura che si occupa di stilare una classifica con le presenze settimanali e le preferenze orarie”, dice Mario Giordano, direttore di […]
Media & Regime - 14 aprile 2013

Renzi, battute e sorrisi. Ma in tv inciampa da solo

Ha fama di comunicatore, di un affabulatore, di uno spiritello mediatico. Eppure, sotto l’accento toscano marcato con tattica e una serie di vacui motti riempiti con cifre a casaccio, sotto Matteo Renzi c’è il nulla: in senso televisivo, non politico. Ha sofferto le domande di Bruno Vespa a Porta a Porta, che quasi l’ha ridicolizzato, […]
Decadenza Berlusconi, Giunta e Camere non sono giudici
Riva, sequestrato denaro per 50 milioni. “Nessun divieto di uso per le aziende”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×