/ / di

Alex Corlazzoli Alex Corlazzoli

Alex Corlazzoli

Maestro e giornalista

Nella vita non avevo previsto di fare l’insegnante. Ho sempre sognato di fare il giornalista. Anzi da bambino avrei voluto fare il prete. Sono nato in campagna da una famiglia di operai, dove libri e giornali, in casa, non esistevano. Mi sono iscritto al liceo e ho terminato il mio curriculum scolastico alle magistrali. Ma la mia “scuola” sono state le strade del mondo: l’esperienza tra i ragazzini dei quartieri più difficili a Palermo, come l’incontro con Sarina Ingrassia che ha dedicato la vita ai “picciriddi” di Monreale; la conoscenza delle altre culture nei miei viaggi in Mozambico, Senegal, Kenya, Marocco, Palestina, Siria, Giordania, Libano, India, Brasile, Albania, Romania e altri ancora. È stato il giornalismo ad insegnarmi a essere curioso e a pormi sempre nuovi interrogativi. Ho lavorato in piccoli quotidiani e collaborato con settimanali come Diario della Settimana e Avvenimenti. Oggi collaboro con Il Fatto Quotidiano; Altreconomia; Gioia; Che Futuro.it. Tra i libri che ho scritto: Riprendiamoci la scuola (Altreconomia 2011), L’eredità (Altreconomia 2012), La scuola che resiste (Chiarelettere 2012), Tutti in classe (Einaudi 2013) e Gita in pianura (Laterza 2014), #lacattivascuola. Un’inchiesta senza peli sulla lingua (Jaka Book, 2015); Sai maestro che…da grande voglio fare il premier (Add, 2015) scritto con un mio ex alunno. Ma soprattutto faccio il maestro, trasmettendo ai ragazzi tutto quello che la vita mi ha donato. Nel bagaglio delle esperienze: il volontariato in carcere per dieci anni dove ho fondato il giornale Uomini Liberi, l’esperienza nei campi nomadi a Firenze, la lotta alla mafia fatta anche al Nord. Nel 2008 ho fondato l’associazione L’Aquilone che si occupa di integrazione di migranti. Dirigo il mensile Filo diretto a Monreale. Conduco la rubrica “Dietro la lavagna” a Radio Popolare e sono spesso ospite di trasmissione televisive come “Storie Vere” Rai Uno. Candidato sindaco per due volte a Offanengo, al bavero della giacca ho portato per anni una spilla gialla con scritto “Io non ho votato Berlusconi”. Oggi sono convinto che “il vero politico non ha un partito e il vero cristiano non ha una Chiesa”.

Blog di Alex Corlazzoli

Scuola - 13 gennaio 2016

Scuola, ignoranti digitali e non solo!

Hanno il computer a casa ma non a scuola. Navigano poco in classe anche se lo usano per fare i compiti. Non sanno pianificare ed eseguire una ricerca sul web e non sanno nemmeno valutare l’attendibilità di un’informazione o delle fonti. Tutti hanno accesso alla rete ma la maggior parte naviga per chattare e giocare. […]
Scuola - 21 dicembre 2015

Pontoglio, lettera al sindaco

Oggi ho scritto al sindaco di Pontoglio, Alessandro Seghezzi. Fatelo anche voi: sindaco@comune.pontoglio.bs.it Caro sindaco, Questo è un invito che le faccio da cittadino e da maestro: se non crede alla Costituzione italiana appenda al chiodo la fascia tricolore. Ho letto il cartello che ha messo all’ingresso del suo paese: “Pontoglio. Paese a cultura Occidentale e […]
Scuola - 18 dicembre 2015

Buona Scuola, fine pena mai: ecco la seconda parte del ‘film’

Non ci resta che sperare in Agnese. Lei è una professoressa. Li conosce i colleghi o almeno dovrebbe averli ascoltati qualche volta in corridoio, in aula insegnanti. Forse anche lei ha incontrato quelle come Sonia, immessa in ruolo quest’anno dopo dodici anni di precariato in provincia di Cuneo. Il suo fidanzato è di Civitavecchia. La […]
Società - 17 dicembre 2015

Facebook, non ho l’età

Non ho l’età per avere la patente dell’auto. Nemmeno quella per andare a fare le vacanze con i miei compagni di classe e tra poco non avrò nemmeno l’età, secondo l’Unione Europea, per avere un profilo su Facebook. Mi hanno detto che hanno deciso così a Bruxelles. D’ora in poi noi minori di 16 anni […]
Scuola - 8 dicembre 2015

Roberto Vecchioni, ripassi la storia della Sicilia

Ho deciso di pagare un viaggio al professore Roberto Vecchioni. Voglio portarlo a visitare quella Sicilia che forse non ha mai incontrato, quella terra che ho fatto conoscere a centinaia di ragazzi del Nord che negli anni scorsi ho accompagnato in via D’Amelio; sui terreni confiscati alla mafia; a calpestare quei cento passi a Cinisi, […]
Scuola - 3 dicembre 2015

Rozzano, lettera di Gesù Bambino al preside e ai genitori

Caro preside, cari politici e genitori, scusate se vi disturbo mentre vi state azzuffando per me ma volevo dire anch’io la mia. E’ da duemila anni che si festeggia la mia nascita e negli ultimi tempi sembra essere diventata un problema. Più che unire ora vi divido. Ma siete così sicuri che mi interessino i […]
Scuola - 30 novembre 2015

Salvini, giù le mani dalla scuola

“Maestra chi è quel signore vestito di verde con in mano il presepe?”. Chissà come avranno spiegato, stamattina, i docenti della scuola di Rozzano la presenza di Matteo Salvini nei corridoi dell’istituto. Stamattina il leader della Lega Nord, dopo la polemica sui canti di Natale negati dal preside, è arrivato in via Milano con un […]
Scuola - 25 novembre 2015

Crocifissi e presepi a scuola per combattere il terrore?

C’è chi come il quotidiano La Nazione lancia l’iniziativa “Presepiamoci” in difesa dei nostri valori (dicono loro) e chi come, Ilaria Giorgetti, la presidente del quartiere “Santo Stefano” a Bologna chiede dopo i fatti di Parigi di esporre un crocifisso in ogni aula. E poi c’è chi nelle scuole di Travagliato (Brescia) invita i bambini a […]
Scuola - 19 novembre 2015

Attentati Parigi: com’è difficile spiegarli ai bambini

“L’Islam è un insieme di terroristi ed estremisti che formano l’Isis”. Giorgio non ha letto la prima pagina di Libero ma ai compagni spiega così gli autori della strage del 13 novembre. Fino a giovedì scorso Parigi nelle nostre classi era la Tour Eiffel e Disneyland. Lunedì, al rientro in classe, sul foglio bianco “Fabriano” […]
Scuola - 14 novembre 2015

Attentati Parigi: lunedì, non aprite i quaderni ma i giornali

L’attacco dei terroristi a Parigi non può lasciarci in pace. Non può lasciare in pace soprattutto chi ha un ruolo educativo, chi ogni giorno entra in classe e insegna ai ragazzi storia, geografia, italiano, educazione civica. E’ impossibile, lunedì, entrare in aula e aprire i quaderni senza parlare di ciò che è successo a un’ora […]
Scuola, dal concorsone alla chiamata diretta dei presidi fino alla “nuova” università: l’agenda (e le incognite) 2016
Scuola, Italia ferma negli investimenti al contrario di Romania, Malta e Lettonia

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×