IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Paolo Ojetti

Paolo Ojetti Paolo Ojetti

Paolo Ojetti

Giornalista

Sono romano. Giornalista da 40 anni (quindi la contabilità anagrafica non è difficile). Ne ho viste di tutti i colori nella Rai anni ’60, nell’Europeo degli anni ’70 (che tempi), nel gruppo Espresso-Repubblica fino al terzo millennio inoltrato. Ultime esperienze come fondatore di Radio Capital, ma ci si alzava prima dell’alba, molto scomodo. E poi verba volant e scripta manent, quindi amo molto di più la carta stampata. Adesso sono, come moltissimi, uno indignato. Ma ottimista.

Post di Paolo Ojetti

Media & Regime - 21 luglio 2013

Tifare per la notizia

Esiste anche il tifo non calcistico, non sportivo. Si può fare il tifo di cronaca, tifare per la notizia, scommetterci anche sopra. Ieri, per esempio, nessuno avrebbe messo un centesimo di euro per la sfiducia ad Alfano. Tutti sapevano che sarebbe uscito indenne e sull’Alfano ripulito i bookmakers non accettavano puntate: lo davano a zero. […]
Media & Regime - 28 giugno 2013

Berlusconi da Napolitano: l’incontro fantasma che non finisce in Tv

Nessuno saprà mai – e se anche qualcuno lo sapesse, verrebbe smentito a raffica – se l’ordine è partito dal Quirinale. Oppure (meno probabile) da Palazzo Grazioli. Oppure se c’è stata una indipendente congiura mediatica di giornalisti televisivi esperti in censura chirurgica. Fatto sta che dell’incontro fra il condannato Silvio Berlusconi e il rieletto Napolitano […]
Media & Regime - 16 giugno 2013

Aiuto. Mario Monti estinto come un Dodo

Quando si parla di animali estinti – ogni tanto, nei momenti di stanca accade anche questo – il conversatore più svelto tira fuori il Dodo, volatile che non volava, con il testone e il becco vigoroso e ritorto. L’ultimo dei Dodo delle Mauritius scomparve tre secoli fa, forse per la colonizzazione dell’arcipelago, forse ucciso da […]
Media & Regime - 14 giugno 2013

Papa Francesco snobbato sui gay è la lobby del silenzio

Lunedì scorso, mentre i notiziari televisivi impazzavano attorno ai risultati elettorali, fra percentuali, affluenze e catastrofi del centrodestra e di Grillo, si è intrufolata una notizia che definire esplosiva sarebbe stata poca cosa: parlando con chierici sudamericani, papa Bergoglio ha rivelato che in Vaticano “esiste una lobby gay”. Attenzione, non ha detto che ci sono […]
Politica & Palazzo - 22 marzo 2013

Nencini al Quirinale. No, non il ciclista

Ancora oggi, dopo tanti anni, se a bruciapelo chiedete a qualcuno: “Chi è Nencini?”, dieci volte su dieci vi sentirete rispondere: “Ma non era un bravo ciclista?”. Nessuno, ma proprio nessuno, risponderà: “Ma non è un bravo socialista?”. L’importante dei Nencini era Gastone, che morì nel 1980 a soli 50 anni, vinse un Giro e […]
Media & Regime - 7 marzo 2013

Sarah Scazzi, il grande ritorno dello zio Michele

Non c’è ancora una verità sul “caso Scazzi”. Siamo in Assise, c’è una giuria popolare che dovrà sentenziare, quindi – diciamo – siamo a metà, in quel luogo temporale situato fra la requisitoria dell’accusa e le arringhe della difesa. Eppure l’accusatore del delitto di Avetrana, il pubblico ministero Mariano Buccolieri, ha già disboscato orpelli mediatici […]
Media & Regime - 9 febbraio 2013

In fuga da Sanremo? C’è la Signora in Giallo

In questi tempi televisivi di ferro, quando inciampi nella campagna elettorale per ogni dove e ti prepari al tormentone Sanremo, c’è una qualche possibilità di fuga? Sì. La prima possibilità è freudiana, nel senso che coinvolge la memoria, il senso del tempo e una qualche interpretazione dei sogni. Parliamo di Don Matteo (o anche a […]
Media & Regime - 4 gennaio 2013

Uno Mattina, il talk dove si convincono gli indecisi

Venga, si accomodi. Noi non siamo quel demonio di Santoro e nemmeno quell’anguilla di Vespa. Qui è a casa sua, lei, caro politico di turno, sta parlando alle casalinghe di Voghera, a tutti quelli che hanno passato gli anta e anche di più. Sta anche parlando nelle comunità religiose, in ospedali, nelle stazioni di polizia, […]
Media & Regime - 21 dicembre 2012

Il Tg4, l’Imu e le tasse che un solo uomo abolirà

Con uno share medio annuo del 5,5 (di due punti sopra La7, ma di un punto sotto Italia Uno), Rete4 si piazza nel girone delle infelicità televisive, dimostrazione catodica del tramonto dei sistemi generalisti. E assieme alla rete (che si salva solo con i film), soccombe anche il Tg4, visibilmente mummificato dopo la stagione surreale […]
Media & Regime - 13 dicembre 2012

Orfeo: Il Tg1 darà anche le notizie scomode. E Ruby?

Lunedì 10 dicembre, esattamente alle ore 20, sedici minuti e quarantuno secondi, abbiamo saputo dalla sua stessa viva voce che Mario Orfeo aveva preso possesso della direzione del Tg1. Ha ringraziato i consiglieri di amministrazione, la presidente Tarantola, il direttore generale Gubitosi e ha pronunciato la formula di rito: è un grande onore, una grande […]