Temi del Giorno

/ / di

Paolo Hutter Paolo Hutter

Paolo Hutter

Giornalista, ambientalista

Giornalista, ambientalista, ex amministratore comunale, gay dichiarato. Nato a Torino, dove giovanissimo sono stato coinvolto nei movimenti del ’68, son poi diventato adulto a Milano (partecipavo a Lotta Continua). Le mie velleità giornalistiche hanno avuto due grosse spinte o battesimi del fuoco: il colpo di stato in Cile, in cui sono stato coinvolto e arrestato dai militari, e di cui ho scritto più volte. E la nascita delle radio libere di informazione in cui mi sono tuffato nel ’75, abbandonando il quotidiano Lotta Continua che mi stava stretto. A Radio Popolare di Milano ho fatto di tutto – anche il corrispondente dalle rivoluzioni democratiche dell’Est – e ci ho lavorato stabilmente fino al ’98. Al Consiglio comunale di Milano sono stato eletto nel 1985 e confermato fino al 1997. Ho diretto, nella sua breve vita, il settimanale Erba dei Verdi. Nel settembre ’99 son stato chiamato a fare l’assessore all’ambiente a Torino per l’ultima fase della seconda giunta Castellani. Dal 2002 faccio e dirigo il notiziario online Ecodallecitta.it, specializzato in ambiente urbano. Son tornato più volte in Cile, per giornalismo. Da esterno precario collaboro con varie testate (articoli su Paolohutter.eu). In questo blog mi vorrei occupare soprattutto di ambientalismo applicato, di movimenti sociali e di polemizzare con quelli che mi sembrano luoghi comuni sbagliati o buchi ingiustificati nel flusso mediatico-politico dominante.

Post di Paolo Hutter

Mondo - 26 giugno 2015

Tunisia, attentato ai resort: calma, ragioniamo

Può sembrare paradossale, va contro l’onda dei nostri sentimenti, ma mantenere la calma è necessario per vigilare meglio e per attrezzarsi/attrezzarci ad affrontare il ripetersi di questi sanguinosi episodi. Innanzitutto bisogna capire se nello specifico questo attacco poteva essere evitato. Da un lato penso che i luoghi dove ci sono molti turisti europei in Tunisia di […]
Società - 22 giugno 2015

Enciclica: Papa Francesco ci fa vincere? Riflessioni con le mani nella carta (lasciata a terra dai fedeli)

Emozioni e interrogativi attorno alla Chiesa e a Francesco, tra la pubblicazione dell’enciclica ambientalista e la visita a Torino. Momenti  di entusiasmo e di commozione. Sono un ambientalista, condivido la grande soddisfazione delle associazioni ecologiste per l’enciclica Laudato si’. Le nostre convinzioni diventano dottrina ufficiale della Chiesa..E la nuova dottrina sociale della Chiesa è verde. Sembra esserci […]
Mondo - 15 giugno 2015

Tunisi, invitato da Expo: ma l’Italia non gli dà il visto

Mentre dalla Colombia e dal Perù si festeggia la possibilità di viaggiare in Europa senza visto – a partire dal prossimo ottobre – l’atteggiamento europeo e segnatamente italiano verso la sponda sud del Mediterraneo è quello che sappiamo. Con alcune “perle” di perfidia -speriamo involontaria – come quella che  qui raccontiamo. Il governo italiano, tramite la sua ambasciata a […]
Ambiente & Veleni - 28 maggio 2015

Ambiente e spesa pubblica: caro governo greco, ecco alcune eco-proposte

grecia 675 Caro ministro dell’Ambiente Lafazánis, spero lei possa dedicare un attimo di attenzione a questa lettera. Sono il direttore di www.ecodallecitta.it, sono un ambientalista italiano e ho anche sostenuto l’Altra Europa con Tsipras. Spero che in Grecia si possano fare politiche ambientali avanzate, che diano un buon esempio a tutti noi europei. Vi scrivo per un dialogo che […]
Cronaca - 2 maggio 2015

Corteo No Expo, troppa visceralità nelle reazioni ai black bloc di Milano?

Corteo No Expo, negozi e auto a fuoco a Milano Più che gli incidenti di Milano a preoccuparmi ed indignarmi sono la maggior parte delle reazioni. Occorre mantenere il senso delle proporzioni: si tratta di qualche centinaio di giovani arrabbiati (e speranzosi di  incidere in questo modo) e di qualche decina tra auto e vetrine distrutte in un’area corrispondente a un pezzetto del centro. Se i […]
Politica - 16 aprile 2015

L’Italicum abolisce le coalizioni: l’omicidio/suicidio del centrosinistra?

L’Italicum non è meglio che niente,  a me sembra peggio che niente. Per un motivo particolare, che forse non sarà  condiviso da tutti gli oppositori, ma che a me pare decisivo e insuperabile,  e cioè il premio alla lista anzichè alla coalizione. Se a questo poi si aggiungono i capilista bloccati la caratteristica anti-partecipativa è […]
Società - 12 aprile 2015

Torino, il nuovo grattacielo Intesa San Paolo e la ‘milanizzazione’ della città

Verso la milanesizzazione di Torino? Raramente  un  solo nuovo edificio ha così stravolto il disegno di una città come è accaduto a Torino per via del grattacielo Intesa San Paolo, ufficialmente inaugurato venerdì 10 aprile con una apertura straordinaria delle visite alla terrazza. In realtà  i lavori non sono ancora del tutto finiti e poi […]
Mondo - 29 marzo 2015

Tunisi, la ragazza che pianta fiori mentre Renzi e Hollande manifestano al Bardo

Non va alla marcia a Tunisi “Le monde est Bardo” la giovane italiana Lorenza Lory Strano che pure in Facebook sollecitava le autorità italiane a venire a partecipare. Forse la pensa come l’opposizione di sinistra, il Fronte Popolare, che ha deciso di non esserci perché infastidito da un clima “di falsa riconciliazione e rimozione” come […]
Mondo - 24 marzo 2015

Tunisi, delle Istituzioni italiane chi viene al Bardo domenica 29 marzo?

tunisia 675 Bisogna tornare al Museo del Bardo, bisogna andare a Tunisi: non si tratta solo di solidarietà doverosa, ma di un concreto investimento per la sicurezza del nostro futuro. Stavo per scrivere che ancora nessun rappresentante italiano c è andato, ma per fortuna mi dovrei smentire: per qualche ora c’è Gentiloni. E giustamente non va solo […]
Mondo - 19 marzo 2015

Tunisi, Je suis Bardo

#JesuisBardo. In questo momento la Tunisia ha bisogno di solidarietà, ma direi che tutti noi mediterranei abbiamo bisogno di solidarietà. Italiani  tra le vittime, colpito un gruppo internazionale a prevalenza europeo, il più bel museo di mosaici romani al mondo, una città a poche decine di chilometri dalla costa siciliana. “Siamo vicini alla Tunisia” dicono […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×