/ / di

PierGiorgio Gawronski PierGiorgio Gawronski

PierGiorgio Gawronski

Economista

PierGiorgio Gawronski, economista, pubblicista. In passato ha lavorato all’ufficio studi della BNL, all’OCSE, all’UNCTAD, alla “policy unit” della Presidenza del Consiglio. E’ stato attivista e consulente di numerose Ong in Italia e all’estero (Amnesty International, Observatoire de la Finance), membro della Direzione Nazionale del Partito Democratico fino al 2009. Ha pubblicato diversi articoli scientifici in riviste internazionali su argomenti macroeconomici e sulla povertà globale.

Post di PierGiorgio Gawronski

Economia & Lobby - 30 agosto 2015

I migranti di oggi non sono come i Goti del V secolo

Nel clima da fine impero in cui siamo immersi fioriscono i paragoni tra l’ondata migratoria attuale e le invasioni  barbariche del V secolo. Scrive ad esempio l’antropologa Amalia Signorelli: “Vorrei suggerire all’onorevole Matteo Salvini e a tutti coloro che condividono le sue idee una passeggiata… [lungo] le Mura Aureliane,  la possente fortificazione con cui l’imperatore […]
Zonaeuro - 1 agosto 2015

L’Unione Politica Europea? Non è il momento

europa 675 L’Europa non funziona, tutti al capezzale dell’Europa. Fischer o Schaeuble? Ci siamo anche noi: “Gli italiani spingono per un governo europeo e non sono disposti ad accettare ulteriori cessioni di sovranità se non a una istituzione legittimata dal voto popolare.” Posizione diffusa ma pericolosissima. In mancanza di una Costituzione europea e di pesi e contrappesi, produrrebbe […]
Zonaeuro - 13 luglio 2015

Grecia, lo stupro

La prima amara sorpresa di questo week end è stato un articolo di Varoufakis sul Guardian, in cui l’ex ministro delle Finanze di Tsipras rivela che la Grecia non ha un piano B in caso di mancato accordo con i creditori. Non ha preparato l’introduzione di una moneta nazionale, né ritiene possibile farlo in tempi […]
Zonaeuro - 10 luglio 2015

Crisi Grecia, il candore di Schaeuble dà ragione a Tsipras

Grazie al Ministro delle Finanze della Germania per aver chiarito al mondo com’è gestita l’Eurozona. Scrive il Sole 24 Ore: “Anche Wolfgang Schaeuble mostra segnali di apertura [verso la Grecia] sul fronte del debito, sia pure nell’ipotesi più lieve, cioè attraverso un allungamento delle scadenze o del periodo di grazia oppure un taglio dei tassi […]
Zonaeuro - 6 luglio 2015

Referendum Grecia: un ‘No!’ agli euro estremisti

Grecia 675 Sono cresciuto in un’epoca di complottismo e dietrologia. Dietro a ogni problema si vedevano “la Cia” o “il Vaticano”. Mi ha sempre infastidito: non condivido l’anti-americanismo, le verità a priori, il conformismo (anche) di sinistra. Ma nel mio primo corso di Master di Economia, negli anni ’80, frequentai a latere un corso di Relazioni Internazionali: […]
Zonaeuro - 1 luglio 2015

Grexit: l’economia nel continente di George Orwell

grecia nuova 675 Le cose in questi mesi, fra la Grecia e i creditori, sono andate esattamente come previsto. Ed ora assistiamo a un’esplosione unanime, sui giornali italiani, di insinuazioni e accuse, talvolta ridicole, contro la Grecia e i suoi governanti. Anche i più prudenti si uniscono al coro, senza timore di incontrare opposizione: “Non è l’Europa che […]
Zonaeuro - 17 febbraio 2015

Eurozona, la tragedia greca e quella europea

varoufakis 675 magazine In questi giorni, gli economisti si telefonano, si scrivono, s’incontrano al bar, e si scambiano impressioni sul caso Grecia; si rassicurano a vicenda: “I toni belligeranti? È parte del gioco! È il negoziato! Vedrai…alla fine si metteranno d’accordo. È ovvio: un accordo conviene a tutti!”. Poveri economisti! La Storia, ancora una volta, minaccia di prendere […]
Economia & Lobby - 15 gennaio 2015

Deficit e ripresa dei consumi: una domanda semplice ad Alesina e Giavazzi

Sul Corriere del 29/12/14, dopo aver ricordato che in Italia “il Prodotto interno lordo scende da 13 trimestri”, i due alfieri del liberismo nostrano offrono la loro ricetta 2015.0 per “porre fine alla recessione”. E spiegano: “La riforma del mercato del lavoro non basta. Ci vuole anche più domanda”. Bene. Cioè… insomma: se ci vuole […]
Economia & Lobby - 18 dicembre 2014

Declino, la via d’uscita è la Costituzione. Podemos!

Il dibattito sul ‘declino’ delle nazioni ferve soprattutto in Italia. All’origine del fenomeno si indicano soprattutto due possibili cause: (1) la cultura di un popolo (la degenerazione morale); (2) gli incentivi sbagliati (la degenerazione delle istituzioni). Le due spiegazioni, in realtà, non sono del tutto alternative: uno scarso sentimento civico dei cittadini alimenta la degenerazione […]
Economia & Lobby - 13 dicembre 2014

Le cause del declino

Amalia Signorelli ci aveva abituati troppo bene. I suoi post sono sempre magnifici. Questa volta però non condivido l’entusiasmo di alcuni suoi lettori. In “Mafia Capitale, Expo, Mose e Olimpiadi: un paese senza vergogna” manca un’analisi sul perché gli italiani sono così, rassegnati e privi di senso civico come li descrive, e i tedeschi migliori. Ma […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×