IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Fogliazza

Fogliazza Fogliazza

Fogliazza

Autore

Mi firmo “Fogliazza”. Sono disegnatore satirico, illustratore, fumettista, storyboarder, autore e interprete teatrale.
Sono sposato e papà di Jacopo e Nicolò.

I miei link:

parmagheddon

www.fogliazza.com

Post di Fogliazza

Società - 24 novembre 2014

Regionali 2014, addio alle urne: c’era una volta un paese che votava

C’era una volta un paese talmente assediato da scandali e spese pazze da fare esondare i fiumi al solo dire “piove sul bagnato”. Il bicchiere non era mezzo vuoto per pessimismo, ma perché qualcuno s’era bevuto l’altro mezzo (prontamente il bevitore si dichiarava sereno e fiducioso nella giustizia). Talvolta capitava che il bicchiere era mezzo […]
Società - 14 novembre 2014

Ribellione, resistenza e antifascismo: quando le parole hanno un futuro

Diciamocelo: parole come ribellione, resistenza, antifascismo… sono superate, antiche. Vecchie. A sentirle pronunciare uno pensa a una foto d’epoca, lo porta indietro di chissà quanto che perdi il conto, hai voglia di tornare al presente per la paura di andare avanti a marcia indietro, rivolto al passato. E’ la percezione nell’immaginario collettivo di parole che […]
Scuola - 6 novembre 2014

Scuola: non chiudete quella porta

Elezioni imminenti, stavolta quelle regionali, e puntuale arriva il comunicato: scuole chiuse per elezioni. Maledetti seggi elettorali nelle scuole. Non basta che ogni governo in modo sistematico tagli fondi all’istruzione, che le scuole non abbiano la carta igienica, che gli insegnanti (quelli bravi) siano sempre più demotivati, che gli altri (quelli meno bravi) tirino a […]
Giustizia & Impunità - 1 novembre 2014

Stefano Cucchi: non si muore di sola morte

Alla fine ti resta soltanto la morte, quella fisica di Stefano, la morte dentro dei genitori e della sorella, la morte di chi si aspettava (parola grossa) giustizia. Ma la morte di Stefano non è definitiva e non solo per l’immagine di un accanimento barbaramente umano (e oggi assolto), si traduce in condanna a vita […]
Cronaca - 14 ottobre 2014

Maltempo, Parma: i giovani spalano via il futuro che gli stiamo lasciando

Un uomo prende a parlarmi, indica quel ponte, segna dove i container (ripeto: container) in balia della piena del torrente Baganza rimbalzavano, impennavano, sbattevano ruotando come palline di plastica. Il ponte che collega via Po a Piazzale Fiume non è crollato, ma quello che è venuto a valle gli ha tappato gli archi e l’acqua si […]
Società - 29 settembre 2014

Morire per un tablet: s’intravede un display in fondo al tunnel?

Considero fare la fila per il pane un fatto drammatico. Considero fare la fila per un cellulare un fatto deprimente. Nello stesso giorno in cui sono tanti quelli che si possono, comunque, permettere di spendere centinaia di euro per un oggetto la cui funzione principale sarà oggetto di culto, accade altrove un’altra storia. Un ragazzo compie […]
Società - 23 settembre 2014

Napolitano: dal senso delle parole al suono che le svuota

Ripetiamo la stessa parola, ancora e ancora. Diventerà un suono, perdendo il suo significato. Prendiamo un indagato, un condannato, un personaggio politico imbarazzante e facciamone la caricatura, buffa e popolare di un cabaret: diventerà un soggetto da t-shirt, spostando l’attenzione dalla sua natura di parassita a quella di testimonial della simpatia: una macchietta. Prendiamo la […]
Scuola - 16 settembre 2014

Scuola: difendiamo gli insegnanti che hanno ancora aspirazioni

La scuola ha bisogno di tante cose, è un fatto. Che attraversa mille difficoltà, è un altro. Che andrebbe insegnato più ‘900 ne ho già scritto. Che molti insegnanti siano ogni volta sulle barricate e vanno avanti nonostante siano travolti da mille rulli compressori quotidiani non se ne parla mai abbastanza. Quanto alla parola “riforma”… mah, […]
Società - 26 agosto 2014

Scuola: insegniamo il 900, per imparare che non siamo nati gratis

E’ innegabile che tanto clamore suscitato dai focolai di guerre in corso, tanto più se cruente ed estremiste, scatena la partecipazione di innumerevoli individui sparsi per il mondo, cittadini qualunque, vuoti di prospettiva che si scoprono motivati al peggio, nella promessa di una realizzazione che fa leva proprio sulla loro inconsistenza umana. Non è cosa […]
Società - 24 agosto 2014

Ice bucket challenge: niente fiori ma opere di bene, si prenda posizione

Spesso mi son sentito dire “Hai fatto bene a scrivergli”: avrei preferito niente fiori (pacche sulle spalle) ma opere di bene (prendere posizione apertamente) da questi sostenitori che si son spesso mantenuti troppo discreti. Tra lettere cartacee e mail, vado dalla segnalazione del manutentore che invece di fare il suo dovere ti chiede se vuoi […]