/

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Loretta Napoleoni

Economista

Sono un'economista ed ho lavorato a lungo in finanza a Londra e San Francisco. Da più di 20 anni studio il terrorismo e collaboro con governi ed organizazioni internazionali. Nel 2005 ho presieduto il gruppo di esperti sul finanziamento del terrorismo per la conferenza internazionale su terrorismo e democrazia organizzata dal Club de Madrid. Ho anche collaborato con con numerose forze dell’ordine, tra cui la Homeland Security statunitense, l’International Institute of Counter-Terrorism israeliano, la polizia catalana e l’esercito Turco. Ho insegnato alla Judge Business Schools di Cambridge e nel 2009 sono stata invitata come relatrice alla Ted Conference sui temi del terrorismo. Tra gli incarici attuali Faccio parte del comitato scientifico del think tank Fundaciones Ideas creata dall’ex primo ministro spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero, sono socia fondatrice di una società di consulenza Britannica che si occupa di terrorismo e pirateria e presidente di Food Freedom. Ho scritto molti libri tra cui Terrorismo SPA, Economia Canaglia e Maonomics, sono tradotta in 18 lingue, incluso l’arabo ed il cinese. L’ultimo si intitola ISIS, lo stato del terrore, uscito in 20 nazioni. Sono editorialista per diverse testate straniere tra cui El Pais ed il Caffè, in Italia scrivo per il Venerdi della Repubblica ed il Fatto.it.(maggiori info su www.lorettanapoleoni.net)

Angela Napoli

Deputato

Deputato Nazionale dal 1994, attualmente iscritta al Gruppo Parlamentare PDL, proveniente dall’ex Alleanza Nazionale, fermamente convinta della bontà del progetto Fini. Componente delle Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e della Commissione Parlamentare Antimafia. Mi occupo essenzialmente della lotta alla criminalità organizzata. Combatto per il rispetto della legalità e della giustizia.

Enrico Nardelli

Professore universitario di Informatica

Laureato in Ingegneria Elettronica alla Sapienza, professore ordinario di Informatica, sono dal 2002 al Dipartimento di Matematica di “Tor Vergata”. La mia più recente attività di ricerca si è dedicata alla Bioinformatica e ai Sistemi Informativi (con particolare attenzione ad una loro visione che integra gli aspetti tecnologici e quelli sociali/personali). Coordino col collega Giorgio Ventre (Università di Napoli “Federico II”) il progetto Programma il Futuro attuato dal CINI, Consorzio Interuniversitario Nazionale di Informatica, per conto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, per sperimentare l’introduzione strutturale nelle scuole dei concetti di base dell’informatica (pensiero computazionale) attraverso la programmazione (coding), usando strumenti di facile utilizzo e che non richiedono un’abilità avanzata nell’uso del computer. Sono membro del Consiglio Direttivo del CINI, e membro del Comitato Direttivo di ACM Europe, la branca europea dell’Association for Computing Machinery, la più grande associazione internazionale di professionisti e studiosi di Informatica. Sono stato dal 2010 al 2015 membro del Comitato Direttivo di Informatics Europe, l’associazione europea dei dipartimenti universitari e centri di ricerca di Informatica, ricoprendo i ruoli di Tesoriere e Vice-Presidente. Sono stato dal 2009 al 2014 membro del Comitato Direttivo di EQANIE, la rete europea per l’assicurazione della qualità nella formazione universitaria in Informatica. Sono stato dal 2003 al 2008 il Presidente del GRIN (Gruppo di Informatica), l’associazione che coordina e promuove le attività scientifiche e didattiche istituzionali dei circa 800 docenti universitari di Informatica. Ho provato con l’aiuto dei colleghi a convincere la politica dell’importanza di un serio utilizzo dell’informatica (www.informatica.uniroma2.it/convegno). Gli atti del convegno Informatica: Cultura e Società sono ancora un’utile lettura per chi ha a cuore un futuro migliore per il nostro paese. Ho collaborato al testo Spatio-Temporal Databases. Ho avviato una collaborazione con Isabella Corradini, psicologa sociale, insieme a cui ho pubblicato il testo La reputazione aziendale: aspetti sociali, di misurazione e di gestione edito dalla Franco Angeli. Nell’ottica di un approccio interdisciplinare, abbiamo fondato il laboratorio di ricerca Link&Think per lo studio e la valutazione di sistemi e dispositivi informatici, considerati da un punto di vista sia tecnologico che umano e sociale. Alcuni dei post qui pubblicati sono ripresi anche per le attività divulgative del laboratorio. linkedin/enriconardelli

Domenico Naso

Giornalista

Giornalista professionista, mi sono occupato così tanto di politica che dopo anni ho mollato tutto e mi sono messo a scrivere di quello che mi piace davvero: televisione, spettacolo e pop culture in generale. Laurea (inutile) in Scienze della Comunicazione con tesi sul folklore di Pasqua in Calabria, sono originario della piana di Gioia Tauro, ma vivo a Roma dal lontano 1998. Ho scritto per Vanity Fair e il Secolo d'Italia (quando lo dirigeva Flavia Perina, beninteso), ora scrivo soprattutto di tv per ilfattoquotidiano.it e, di tanto in tanto, anche per l'edizione cartacea. Devo combattere da sempre con le mie due anime antitetiche: quella pop-trash e quella, da me non voluta, radical chic. Fortunatamente è quasi sempre la prima a prevalere. In questo blog si continuerà a parlare di tv e cultura pop, con incursioni sporadiche nella politica. Mi affascinano i fenomeni culturali e di costume che la quasi totalità delle persone trova inutili e marginali, ho sempre amato Paperino e detestato Topolino, e anche per questo non sopporto i vincenti e i perfettini.  

Mario Natangelo

Cartoonist

Mi chiamo Mario, firmo Natangelo (che è il mio cognome), a volte per pigrizia “Nat”. Giornalista professionista, sono nato a Napoli nel dicembre del 1985. Disegno ogni giorno una vignetta per Il Fatto Quotidiano fin dal primo numero, nel Settembre 2009. Ho disegnato diversi anni per Linus, collaboro con Smemoranda, ho realizzato copertine e illustrazioni per riviste e altri prodotti editoriali. Mi mancano tre esami alla laurea in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Ho vissuto un anno ad Alicante, in Spagna, e poi dal 2010 mi sono trasferito a Roma.  Il mio ultimo libro è 'Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi' (Magic Press edizioni), il penultimo è ‘2012 con loden’ (la mia prima raccolta di vignette, insieme a Vauro e con prefazione di Marco Travaglio). Ho ricevuto il 40° Premio per la satira politica di Forte dei Marmi, il Premio per la Satira Galantara e il ‘Premio del Pubblico’ dalla rivista Internazionale e dalla Commissione Europea. Il mio primo libro a fumetti è ‘Napolitano! Sesso Moniti e Rock’n’roll’ (Aliberti Editore). Sono stato autore in mostra per diverse edizioni al Salone internazionale del fumetto Comicon di Napoli. Ho esposto al Museo d’arte contemporanea MADRE di Napoli. Ho esordito nel 2007 con Emme, l’inserto satirico de L’Unità ideato e diretto da Sergio Staino.

Antonio Nicita

Docente Sapienza Università di Roma

Professore di Politica economica presso la Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Economia e Diritto. Mi occupo di economia e diritto, economia industriale, regolazione dei mercati, antitrust. Sono tra i fondatori della Società Italiana di Diritto ed Economia e autore di vari articoli e libri. Credo che gli economisti e i giuristi debbano parlarsi sempre di più per migliorare la sostanza delle regole nel nostro paese. Soprattutto, sono il felice papà di due bellissimi bimbi

www.antonionicita.it

Luigi D'Elia e Nicola Piccinini

Psicologi

Nicola Piccinini. Sono toscano di origini, romano di adozione, ospite ricorrente di paesi caraibici. Psicologo sociale. Padre e marito. Sognatore entusiasta. Amministratore di Obiettivo Psicologia srl, società di consulenza e formazione in aree psico-sociali, e fondatore di opsonline.it, la principale web community italiana per studenti e professionisti psicologi. Fondatore di AltraPsicologia, associazione di politica professionale. Sono inoltre consigliere dell’Ordine Psicologi Lazio. Professionalmente mi occupo di psicologia sociale applicata in contesti di marketing, social web, comunicazione, mi occupo inoltre di personal marketing e sviluppo professionale per psicologi. Blog: nicolapiccinini.it Facebook: www.facebook.com/piccinini.nicola RSS: nicolapiccinini.it/feed Luigi D’Elia. Vivo e lavoro a Roma, sono sposato e ho una figlia. Psicologo, specializzato in psicoterapia ad orientamento gruppoanalitico. Sono ideatore del progetto Osservatorio Psicologia nei Media che si preoccupa di garantire una buona divulgazione e un buon uso della psicologia nei mass media. Sono nella redazione della rivista di gruppoanalisi online Plexus e membro del Laboratorio di Gruppoanalisi. Attualmente m’interesso delle implicazioni psichiche dei nuovi stili di vita con particolare attenzione alla vita delle coppie e delle famiglie alle prese con nuove e ardue sfide. Blog personale: www.luigidelia.it

Sara Nicoli

Cronache dal Basso Impero

Non è detto, non è affatto detto che l’impero di Silvio Berlusconi sia arrivato al capolinea. Magari rivincerà le elezioni e non farà prigionieri. Il clima che si respira, però, è proprio quello della fine di un impero. Il suo. E quando finisce un impero si scatenano gli istinti più bassi, la ribalta è degli ex fedelissimi che tradiscono e dei nemici che infieriscono, degli alleati antichi che prendono le distanze e dei “cannibali” che cercando di spartirsi il cadavere di chi ancora non è morto, di chi tenta di riciclarsi e di chi regola i conti. Ogni fine impero è però preceduto dal basso impero, il cui tratto distintivo è lo scadimento della corte; il “re” è ancora convinto di essere invincibile e soprattutto infallibile, così da non avere bisogno di consiglieri saggi, ma solo di chi gli dà sempre ragione. E il livello del materiale umano che pare il più vicino a Berlusconi in questi ultimi tempi dimostra in modo inconfutabile che la storia si ripete e che il basso impero è davvero il nostro presente.
“Basso Impero” è dunque il blog che cercherà di raccontare questa realtà, da dietro le quinte oppure dal proscenio, con l’intento di far sentire l’aria che si respira nei palazzi.

Toni Nocchetti

Presidente associazione 'Tutti a scuola onlus', medico

Sono nato e vivo a Napoli dal 1961, sposato con due figlie, medico specialista in odontostomatologia .

Sono orgogliosamente il presidente di una associazione di genitori con figli disabili che in un paese normale non dovrebbe assolutamente esistere. La associazione “tutti a scuola” è una associazione di parte, ostinatamente di parte, che, aggrappata ai principi della nostra Costituzione, continuerà ad esistere fino a quando i familiari di un bambino disabile saranno costretti a ricorrere alla magistratura per garantire un tempo scuola di qualità per il loro figlio. Da quando sono padre ho sempre ritenuto che la disabilità dei loro compagni fosse una irripetibile opportunità di crescita per le mie figlie “normali”. Forse anche per questo è nata l'associazione tutti a scuola.

Sviluppo economico senza ministro. Ecco gli effetti collaterali
Costituzione a vanvera

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×