/

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Federica Fabbretti

Agende rosse

Sono Federica Fabbretti, ho 31 anni, sono nata e vivo a Roma. Sono terapista della riabilitazione ed insegnante Feldenkrais. Co-fondatrice dell'associazione "Le Agende rosse" di Salvatore Borsellino. Negli anni passati ho fatto parte del movimento new global. Avrei voluto inserire una bella citazione ma ancora non sono riuscita a sceglierne una, quindi per ora direi... in alto i cuori. E la ragione.

Giulio Cupini e Fabio Scalet

Esperti di web marketing

Giulio Cupini

Classe 1988, sono il responsabile marketing di Ad Maiora. Laureato in Scienze Umanistiche con una tesi su Digital e Cultura, ho vinto il premio Darwin nel 2009 per il miglior articolo di divulgazione scientifica. In questi anni ho vissuto di tecnologia sotto diversi aspetti, prima come sviluppatore iOS, poi come opinionista per DDay.it e ora curando le strategie di posizionamento digitale per i grandi brand dell'economia italiana. Faccio parte del Comitato per il Nord Digitale e parlo di marketing e tech ogni lunedi su Digitalia. Ho scritto Social Media e Comunicazione della Cultura.

@giuliocupini

Fabio Scalet

Da oltre 20 anni appassionato della comunicazione online, sono stato uno dei fondatori di Ad Maiora, una delle prime web agency italiane. Mi occupo, per passione e per lavoro, di progetti di search marketing, social media marketing, social customer care, advertising e reputation online, per le più importanti aziende italiane. Da 2010 curo progetti online per l'internazionalizzazione grazie anche all’ampliamento dei collaboratori di Ad Maiora sia sul mercato russo (tre persone) che sul mercato sud americano (due persone) e cinese con la collaborazione di una delle più importanti agenzie di Shanghai. Sono co-fondatore di Italia Della Solidarietà con Antonio Guidi, ex ministro della Famiglia, e di Digiconsum.it associazione di promozione sociale che ha per obiettivo la promozione e la tutela della cittadinanza digitale. Insegno marketing online nei master dello IED e partecipo come relatore a convegni e seminari.

@FabioScalet

Luca Faccio

Esperto sulle tematiche legate ai disabili

Luca Faccio nasce a Bassano del Grappa (VI) il 18 luglio 1973, con un parto prematuro dopo soli sei mesi di gestazione riporta una disabilità fisica permanente, la tetraparesi spastica. Secondo la diagnosi dei medici le sue problematiche fisiche lo avrebbero portato all’età di otto anni ad una regressione intellettiva, invece grazie alla famiglia,a tante persone care che hanno sempre creduto in lui ed alla sua forza di volontà ed alla sua caparbietà , nel 2005 si è laureato in Scienze dell’educazione all’università di Padova, nel 2008 si è sposato e adesso vive con la moglie. Ha vissuto sempre lottando per il superamento delle barriere architettoniche e morali per migliorare l’esistenza dei disabili, e dal 2005 attraverso il suo blog www.lucafaccio.it si dedica anima e corpo alle problematiche socio-politiche legate in particolare al mondo della disabilità, instaurando un rapporto stretto e cercando di sensibilizzare le istituzioni locali e governative.

Alessandra Faiella

Attrice comica e scrittrice

Ho scritto libri, ho fatto tanto teatro e tanta tv, ho fatto anche un figlio, ma tutti mi ricordano per “AMBIENT, AMBIENT”, il tormentone della cubista Alexia del Pippo Chennedy Show. Ma sono contenta lo stesso. Ho scritto un libro di cui vado molto fiera: Il lato B una satira così feroce sulla televisione, la politica, le donne, e così “fantasiosa” che si è realizzata tutta. O quasi. Molti aspettano il finale. Sono qui per scrivere un blog che osservi la realtà da un punto di vista femminile, ma con ironia e umorismo perché credo nella comicità non solo come mezzo per pagarmi il mutuo, ma anche come filosofia di vita. www.alessandrafaiella.com

Dario Falcini

Giornalista

Sono nato nel 1984 a Domodossola, in quella che fu una libera Repubblica per una quarantina di giorni. Vivo volente e nolente non distante. A Milano faccio il giornalista. Sono redattore a Radio Popolare, scrivo sul Fatto Quotidiano, Gazzetta dello Sport e Wired. Mi occupo di tutto un po’, perché sono tempi grami, ma appena posso trovo rifugio nello sport. Dai grandi campioni ai peggiori brocchi, dalla Coppa del Mondo alla nefasta sgambata domenicale: cerco nel sudore altrui una via per raccontare quello che cambia attorno a noi. Da oggi in poi proverò a farlo su questo blog. Eric Cantona mi ha dato il permesso.

Michele Falcone

Giornalista

Living Corriere della Sera - La Gazzetta del Mezzogiorno - Il Fatto Quotidiano

Federico Faloppa

Docente universitario

Sono Lecturer nel Dipartimento di Modern Languages dell’Università di Reading (Gran Bretagna), dove insegno Storia della lingua italiana e Sociolinguistica. Prima di approdare a Reading, nel 2008, ho conseguito un dottorato di ricerca a Royal Holloway, University of London, e ho insegnato “a contratto” presso l’Università di Granada, l’Università di Birmingham, lo University College di Londra e l’Università di Torino. Per integrare i contratti di insegnamento, per una decina d’anni ho lavorato come editor, occupandomi prevalentemente di libri illustrati e cataloghi d’arte, ma le vere passioni sono – da tempo - l’insegnamento e la ricerca, grazie alla quale mi sono dedicato in particolare allo studio degli stereotipi etnici e alla costruzione linguistica della "diversità". In questo ambito, ho pubblicato tra l’altro Lessico e alterità: la formulazione del diverso (2000) e Parole contro. La rappresentazione del diverso nella lingua italiana e nei dialetti (2006). Due nuovi libri sull’argomento sono previsti per il 2011. Pur lavorando stabilmente in università, cerco – quando posso – di “uscire” dagli ambienti accademici, collaborando in giro per l’Italia con ONG, associazioni, cooperative, scuole sui temi dell’intercultura e della comunicazione interculturale (e qualche riflessione ho pubblicato in Conoscere l’immigrazione. Una cassetta per gli attrezzi, a cura di Irene Ponzo, 2009).

Massimo Famularo

Esperto di crediti bancari in sofferenza

Le opinioni espresse nel blog hanno carattere personale e non esprimono in alcun modo il punto di vista della società per cui lavoro. Attualmente sono membro del consiglio di amministrazione di Frontis NPL e in precedenza sono stato Director per Algebris Investments. In passato sono stato responsabile del Servizio Sofferenze del Gruppo Cariparma Credit Agricole, in precedenza Porfolio Manager per Nexenti Advisory (gruppo CIR) e prima ancora per Archon Group Italia (gruppo Goldman Sachs). Ho lavorato anche come consulente strategico per Oliver Wyman. Il mio profilo professionale completo è pubblico e disponibile su Linkedin. Da diversi anni collaboro con blog di ispirazione pro mercato quali Noisefromamerika e Leoni Blog; ho un blog privato e uno su Linkiesta intitolato Apologia di Socrate. Ero tra i primi 250 firmatari del manifesto Fermare il declino iniziativa per la quale sono stato per un anno coordinatore regionale Lombardia. Ho scritto il libro: Le faremo sapere. Guida semiseria al mondo del lavoro. Per completare il quadro sono nato a Sarno (SA) nel 1977, ho una laurea in Economia con Lode conseguita presso la Luiss di Roma nel 2000 (tesi in Economia Monetaria sul tasso di cambio dell'Euro) ho una moglie fantastica e due figlie meravigliose.

Marco Fanuli

Esperto di calcio giovanile e blogger

Salentino dalla nascita e milanese d’adozione, nel corso della mia vita ho assimilato e fatto mie le due principali passioni dei miei genitori: da mia madre (casalinga) quella per il disegno e da mio padre (operaio Fiat) quella per il calcio.

Così passati i 30 anni - non sono più così giovane - di giorno mantengo il mio ruolo da dottor Jekyll facendo l’illustratore medico-scientifico, e la notte, soprattutto nel weekend, mi trasformo in mister Hyde e scrivo di calcio e di giovani calciatori per il mio blog “Promesse del calcio” aperto a gennaio 2014, con l’obiettivo di parlare di quei ragazzi - loro sì che sono giovani - di belle speranze che saranno i calciatori di domani o magari, dando credito al presente, anche di oggi.

D’altra parte vengo da un territorio in cui i campi da calcio s’improvvisano ovunque (sia asfalto o terreno brullo), basta avere due pietre a delimitare la porta e si può andare avanti per ore sotto al sole battente, interrotti solo dal triplice fischio delle urla materne.

Sviluppo economico senza ministro. Ecco gli effetti collaterali
Costituzione a vanvera

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×