/

Scelti da Il Fatto Quotidiano

Flavio Bacchetta

Fotografo e story-writer indipendente

Da 22 anni vivo e lavoro tra Caraibi e America Latina, da dove scrivo sui lati oscuri del Continente Americano.

Scrivo, per mantenere il mio equilibrio mentale soprattutto; perché in terre come queste, di cui i turisti conoscono il lato oleografico, si annidano ingiustizie, che sembrano quasi un sacrilegio portare alla luce. Malgrado ciò, il Nuovo Continente non smette mai di affascinarmi.

Adriano Bacconi

Allenatore di calcio professionista e commentatore tecnico

Dopo una carriera ultradecennale da allenatore e preparatore atletico professionista, durante la quale ho lavorato con tecnici del calibro di Sacchi, Lucescu, Capello, Lippi, Benitez, Perrin, Tabarez e molti altri, ho sviluppato un sistema informatico per analizzare in maniera oggettiva le prestazioni dei giocatori durante la partita e un metodo di lavoro per preparare efficaci strategie di gioco. A metà degli anni Novanta ho fondato la DigitalSoccer Project, un’azienda di servizi che fornisce la più ampia banca dati tecnica sui calciatori, italiani e stranieri. Tra i clienti ci sono stati Inter, Milan, Juventus, Lazio, Olimpique Lyon. Nel 2006 ho coronato la mia lunga collaborazione con Marcello Lippi partecipando con l’Italia ai Mondiali in Germania come match analyst. All’interno del ritiro azzurro ho allestito un osservatorio multimediale della competizione, dove preparavo le gare con lo staff tecnico e dove i singoli giocatori potevano seguire delle lezioni individuali di tattica. Negli anni ho alternato la presenza sul campo (con Pisa, Brescia e Nazionale), dietro la scrivania (con DSP e Bigberry) e in tv: sono opinionista tecnico in Rai, dove partecipo alla Domenica Sportiva, a 90° minuto e alle trasmissioni sulla Nazionale Italiana. Nel 2013 ho fondato la Sports 4D University, una scuola per migliorare la formazione degli allenatori dei giovani calciatori basata sulle recenti scoperte delle neuroscienze. Dal Marzo 2015 lavoro come collaboratore tecnico nello staff di Roberto Mancini nell'Inter. www.adrianobacconi.it

Federico Baglioni

Biotecnologo e Divulgatore Scientifico

Laureato (magistrale) in Biotecnologie presso l'Università degli Studi di Milano, scrivo su riviste di settore (Le Scienze, MolecularLab, ScienzaInRete ecc.) e sono stato animatore scientifico presso BergamoScienza, Festival della Scienza di Genova e Focus Junior. Collaboro con Dibattito Scienza e Pro-Test Italia e sono coordinatore nazionale del gruppo Italia Unita Per La Scienza con il quale ho organizzato l'evento nazionale "Italia Unita Per La Corretta Informazione Scientifica" l'8 Giugno scorso. Frequento il Master in Giornalismo Scientifico all'Università La Sapienza di Roma. Ho un blog personale e sono titolare di un blog su LINKIESTA (prometeusmagazine).

Alberto Bagnai

Professore associato di Politica economica, Facoltà di Economia, Uni. G.D’Annunzio, Pescara

Sono entrato in ruolo nell’università italiana nel 1996, e dal 2005 insegno Politica economica presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Pescara. Collaboro con il Centro di ricerca in economia applicata alla globalizzazione dell’Università di Rouen (Francia) e con l’International Network For EconomicResearch di Bonn (Germania). Nella mia attività di ricerca mi sono occupato soprattutto di problemi di sostenibilità del debito pubblico ed estero, di economia europea e di economie emergenti, e delle relazioni fra commercio e crescita, scrivendo saggi su riviste e volumi specialistici per lo più all’estero. Da quando i miei temi di ricerca sono (purtroppo) diventati di attualità ho affiancato all’attività di ricerca all’estero quella di divulgazione in Italia, prima collaborando con testate quali lavoce, e poi “mettendomi in proprio” su goofynomics.In Italia ho pubblicato nel 2010 per Franco Angeli La crescita della Cina (con C.A. MongeauOspina), nel 2012 per Imprimatur Il tramonto dell’euro (insignito del Premio del Club Canova di Letteratura Economica e Finanziaria), e nel 2014 per il Saggiatore L’Italia può farcela.

Giusy Baioni

Giornalista freelance, #Africa, #migrazioni

Che c'entrano la formazione classica, gli anni di latino e greco, con il giornalismo di esteri? Apparentemente poco. Ma è proprio quando hai solide conoscenze delle origini della tua cultura che non hai paura di confrontarti con le altre. È iniziata così ed è diventata una professione. La vita mi ha portata in Medio Oriente e nel cuore dell'Africa e di questo in particolare mi occupo: pur non osando dirmi “esperta” (non basterebbe una vita a diventarlo), di certo sono appassionata di Africa Centrale e conosco questa zona “calda” meglio di altri. Il cuore del mondo, la culla dell'umanità, un concentrato di contraddizioni, enormi ricchezze e scandalosa miseria, disperazioni e gioie, un approccio alla vita da cui abbiamo solo da imparare. Alla professionalità non riesco a non unire, da sempre, una partecipazione personale alle vicende che racconto. Insieme a “Beati i Costruttori di Pace”, di cui faccio parte da tempo, abbiamo realizzato azioni di pace in RdCongo durante gli anni della guerra, poi come osservatori internazionali alle prime elezioni libere nel Paese dopo oltre 40 anni. Il mio sogno? Che l’Africa tutta entri a pieno titolo nelle pagine di esteri, vedendosi riconosciuta quella dignità politica che ancora le è negata. E che la società civile e l'attivismo facciano lo stesso: giustizia e diritti, non elemosina. Ho collaborato alla redazione dei seguenti libri: Lavoro a perdere. Equo e iniquo nella società globale, 2005, ed Paoline, collana Nord-Sud a cura di Luciano Scalettari; Leoni d’Africa. Padri (e padroni) del Novecento nero, Epoché edizioni, 2008.

Claire Bal

Ingegnere, giornalista

Valdostana, classe 1983, mi sono laureata in Ingegneria dell'autoveicolo a Torino, ma la tecnica tout-court m'andava stretta. Così ho provato a raccontarle, le macchine: grazie al Politecnico sono entrata a Quattroruote e lì sono cresciuta per quasi sette anni. Poi Automotive News Europe, e ora Ilfattoquotidiano.it, di cui gestisco la pagina Motori.

Pierpaolo Balani

Direttore creativo ilfattoquotidiano.it e WebTv

Sono un creativo. Non importa il medium, è solo un mezzo per veicolare l'idea. Ho lavorato in diverse agenzie di pubblicità, e per molti clienti eterogenei. Ho studiato Cinema (Ist. Roberto Rossellini) Grafica digitale (Ied Roma) e Processo Creativo (Ma Ravensbourne college, Londra).

Nato a Roma, ora per metà famiglia milanese. Mi piace viaggiare e non tornare mai nello stesso posto, il mondo è enorme e vale la pena visitarlo tutto. L'arte mi tocca nel profondo. La fotografia è la mia passione. Non cliccare qui. Oggi, Direttore creativo della web Tv de ilfattoquotidiano.it

www.pierpaolobalani.it

@artisticpie 

Ho pubblicato:

No Words Allowed

ArtisticPiE'

Push Bush Out

Is China Sleeping?

Natalino Balasso

Attore e scrittore

Sono un essere pensante abbastanza contemporaneo. Vivo tra la via Emilia e il Nord Est. Per campare faccio l'attore soprattutto in teatro, ma anche nel cinema e in televisione. Qualche volta faccio ridere. Scrivo libri di narrativa, meno di quanti vorrei scriverne. Ritengo che il Ministero per la Semplificazione dovrebbe cominciare tagliando se stesso. In una lingua sanscrita di 4000 anni fa la parola “stelle” si diceva “staras”, oggi gli americani dicono “stars”; credo che negli ultimi 4000 anni non abbiamo detto niente di nuovo sotto le stelle.

Bruno Ballardini

Esperto di comunicazione strategica, saggista

Sono nato a Venezia nel 1954. Mi sono laureato in Filosofia del Linguaggio con Tullio de Mauro e ho studiato composizione e musica elettronica con Franco Evangelisti. Come pubblicitario ho militato nelle più grande agenzie, ora mi occupo di comunicazione strategica e scrivo libri. Quelli a cui sono più affezionato sono due: uno del 1994 in cui ho dichiarato per primo la morte della pubblicità, uscito di nuovo recentemente in edizione aggiornata. E un altro del 2000 in cui ho dimostrato che è stata la Chiesa a inventare il marketing, libro tradotto in 11 paesi. Nel 2011 esce Gesù e i saldi di fine stagione (Piemme) ed è la risposta a una sfida che mi è stata lanciata da un cardinale. Spero di avergli risposto a tono. Nel 2014 pubblico Leader come Francesco (Piemme). Il mio ultimo libro è del 2015 e s’intitola ISIS® Il marketing dell’Apocalisse (Baldini & Castoldi).

Sviluppo economico senza ministro. Ecco gli effetti collaterali
Costituzione a vanvera

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×