Aggiornato alle 22:07 di Lunedì 21 Agosto 2017
Direttore testata online: Peter Gomez

Il fatto quotidiano

Barcellona, ucciso killer Younes Abouyaaqoub
“Falsa cintura esplosiva, gridava Allah Akbar”

Younes Abouyaaqoub, il giovane di origine marocchina che secondo la polizia giovedì ha travolto la folla sulla Rambla di Barcellona alla guida di un van, è stato ucciso. Le autorità avevano esteso le ricerche a tutta Europa. “E’ pericoloso e forse armato“, aveva fatto sapere la polizia catalana, ma il 22enne non si era allontanato di molto dalla capitale. Era l’ultimo membro della cellula dei “jihadisti ragazzini” ancora latitante

di F. Q.

“Noi, usciti dall’inferno delle macerie”
Hotel e imprese rinascono dopo il sisma

Da Il Fatto Quotidiano Premium

Mafia, tra vizi privati e sfacelo pubblico
Il “mazzetta tour” in tre Regioni del Sud
Pompei, crematorio affidato in contanti

Addio a Jerry Lewis, morto a 91 anni
Dal sodalizio con Dean Martin
alla storia della comicità mondiale

Singapore, scontro tra un incrociatore Usa
e un mercantile: 5 feriti, 10 dispersi – foto

E’ morto Gero Caldarelli
animatore del Gabibbo. Ricci
‘Ha dato poesia a un pupazzo’

Auto arriva sulla spiaggia
a Marina di Pietrasanta
Conducente rischia linciaggio

Finlandia, due morti e otto feriti a Turku
‘Al killer negato l’asilo. Puntava le donne’
In ospedale anche una ricercatrice italiana

Da Il Fatto Quotidiano Premium

L’ex agente di polizia che denunciò le Ong
“Gli interessi sono solo bloccarle tutte”

Cosenza, incendio in un appartamento del
centro storico: tre morti. In fiamme anche
opere di Telesio e pergamene antiche

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Raccontare i fatti per noi è un dovere.
Solo tu puoi mantenerci liberi

Diventa socio sostenitore
×