Ha rapinato un supermercato alla periferia di Roma armato di mannaia ma è stato bloccato da un immigrato e poi arrestato dai carabinieri. È successo il 26 settembre a Centocelle, periferia est della Capitale. Il rapinatore, un romano di 37 anni, armato di mannaia è entrato nel supermercato e si è diretto alle casse. Minacciando i dipendenti con la mannaia si è fatto consegnare il denaro. Uscito dal negozio però si è imbattuto in un migrante che lo ha affrontato. Lo straniero gli ha urlato contro e, dopo un’iniziale scambio di parole tra i due, il giovane lo ha disarmato, lo ha seguito fino allo scooter con cui il rapinatore stava per darsi alla fuga e con una mossa lo ha fatto rovinare a terra. Il rapinatore, a quel punto, è stato afferrato per il giubbotto, poi, grazie all’aiuto di altre persone che avevano assistito ala scena è stato immobilizzato: ha tentato persino di divincolarsi ma i carabinieri arrivati sul posto lo hanno arrestato. A incastrarlo, oltre alle testimonianze, anche le immagini delle telecamere di sorveglianza del supermercato che hanno ripreso le concitate fasi della rapina: hanno infatti immortalato il 37enne diretto alle casse con il volto coperto da passamontagna, occhiali e casco mentre minacciava con la mannaia i dipendenti per farsi consegnare il denaro. Il rapinatore è stato trattenuto in caserma, dove rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria.