Ha usato jet militari americani per viaggi privati in vari Paesi oltreoceano, in Africa e in Europa, per un costo di oltre mezzo milione di dollari a carico del contribuente. E Politico rivela che i voli effettuati dal ministro della sanità Usa, Tom Price, sono stati approvati dalla stessa Casa Bianca. Sul caso indaga anche una commissione della Camera e la Oversight and Government Reform committee, preposta a monitorare l’attività del governo, ha inviato richieste dettagliate di informazioni all’amministrazione Trump e a 24 agenzie federali.

In agosto, ad esempio, Price ha usato un jet privato per recarsi a St Simons Island, un esclusivo resort in Georgia dove lui e la moglie hanno delle proprietà, un giorno e mezzo prima di un intervento ad una conferenza medica. Un paio di mesi prima, sempre a bordo di un aereo privato, ha approfittato di un viaggio a Nashville in Tennessee per far visita anche al figlio. Nella stessa città, il ministro possiede un condominio.

Sempre Politico nei giorni scorsi ha scritto che l’uso degli aerei privati da parte di Price è oggetto di un’indagine da parte dello stesso ministero, tuttavia per ora non sono state riscontrate violazioni. Secondo la legge, infatti, i rappresentanti del governo possono far uso di aerei privati in assenza di voli commerciali che consentano trasferte in tempo ragionevole. Tuttavia per il viaggio in Tennessee esistevano diverse opzioni con regolari voli commerciali.