Una haka anti-omofoba sulle note di Kissing Strangers e un’amichevole per lanciare un appello alle federazioni sportive affinché inseriscano nei rispettivi statuti il divieto di discriminazione per l’orientamento sessuale dei propri atleti. E’ quanto avvenuto al parco Forlanini di Milano, dove oggi si sono affrontate in una partita di rugby Libera, squadra a 15 composta da una trentina di ragazzi, alcuni dei quali dichiaratamente omosessuali e una rappresentativa di ex nazionali.

Ai partecipanti è stato chiesto di farsi un selfie con il paradenti arcobaleno per sostenere la campagna #smileandfight, lanciata sabato mattina, sono molti gli sportivi che hanno già aderito sui social, anche se nessuno, rugbisti in campo a parte, tra chi annunciato dagli organizzatori nei giorni scorsi era presente alla manifestazione.