Aveva detto ai presenti di non preoccuparsi: i suoi superpoteri lo avrebbero salvato. Lo sciamano Suprianto si è gettato nelle acque di un fiume infestato dai coccodrilli. Il suo intento? Recuperare il corpo di un uomo sbranato poco prima. A detta sua, i rettili non gli avrebbero fatto del male e anzi, gli avrebbero permesso di tuffarsi, riportare il cadavere in riva e uscirne illeso. Ma i coccodrilli non devono essersi accorsi dei superpoteri dell’uomo e lo hanno ucciso. La tragedia si è consumata domenica 17 settembre nel Kutai Kartanegara. Le due salme, quella dello sciamano e dell’uomo morto in precedenza, sono state recuperate dalle forze dell’ordine, entrambe intatte. Abbiamo rinvenuto lo sciamano intorno alle 21:40 di sera. “La salma era sana” ha detto la polizia. “Credo che l’uomo sia stato trascinato dal coccodrillo sott’acqua e sia rimasto in debito di ossigeno”.