Era già lì alle cinque del mattino. Lì, accanto al corpo del suo amico, compagno di giochi di sempre. La storia è quella di due cani, vicini di casa a Roma, che ogni mattina, stando a quanto raccontato dai vicini, uscivano insieme per farsi una bella passeggiata. Abituati, anche a schivare le macchine. Ma nella mattina di ieri, quello più piccolo, un meticcio nero, deve essersi distratto ed è stato investito lungo la via Tuscolana, all’altezza dello svincolo di Rocca Priora. E’ morto, davanti al suo amico, che gli è restato accanto per ore lasciando a bocca aperta le centinaia di pendolari che ogni mattina attraversano una delle arterie principali della Capitale. “Stavo accompagnando mia figlia a scuola – racconta Marco Milani, portavoce di Equi Diritti -, quando sono rimasto bloccato da una lunghissima fila. Inizialmente pensavo fosse un incidente, poi invece mi sono accorto del cane. Era in mezzo alla strada, fermo ad accudire il suo amico, ucciso probabilmente da un pirata della strada”. Secondo quanto riferito da alcune persone, l’animale era lì già dalle 5 del mattino. “Qui tutti ricordano i due cani che giocavano spesso insieme in strada – racconta Milani -. Per fortuna ha un padrone. A decine si erano già offerti di adottarlo”.