Polemica fibrillante a Omnibus (La7) tra la senatrice M5S Beatrice Lezzi e Luigi Marattin (Pd), consigliere economico di Palazzo Chigi. La miccia è il video pubblicato dalla parlamentare pentastellata lo scorso agosto, a proposito della crescita dello 0,4% del Pil nel secondo trimestre. La sua tesi, presa di mira da commenti ironici in rete, era stata contestata dallo stesso Marattin, che le rispose, a sua volta, con un filmato. Lezzi spiega: “In quel video non ho detto che si sono venduti più condizionatori. Ho fatto riferimento a un dato congiunturale, cioè la variazione della produzione industriale tra maggio e giugno del 2017. A giugno abbiamo un dato della produzione industriale che è un + 1,1, dato significativo che non nego assolutamente. C’è la componente energetica che è del 5,7, che in quel 1,1 pesa poco più del 50%. Incrocio i dati Terna, che ci dicono che l’aumentare della temperatura ha comportato maggiori costi di produzione”. E aggiunge: “Il professor Marattin addirittura nel suo video mi dice che nella produzione industriale non c’è l’energia. Purtroppo c’è la fornitura energetica. Questo è un altro errore che io mi auguro che abbia commesso soltanto per deridermi e non perché ne fosse convinto”. Marattin obietta: “Sul 5,3 trimestrale uno può asserire che è stata colpa o merito del consumo di energia solo se quell’aumento è superiore alla media. Io ho sentito dire c’è una componente energetica del 50%, ma non è vero”. “Lei continua a parlare del trimestrale” – insorge Lezzi – “io parlo dei dati di maggio e giugno 2017”. Si scatena la bagarre e Marattin protesta: “Per favore, possiamo parlare seriamente?”. E la senatrice ammonisce: “Allora, mi ascolti: lei il professorino lo va a fare da un’altra parte. Si deve rassegnare al fatto che ha commesso un gravissimo errore, al solo scopo di denigrare e di deridere. Le la deve smettere”. La conduttrice Gaia Tortora tenta di sedare la discussione e dà la pubblicità. Al ritorno del collegamento in studio, la polemica si ripete con toni duri. Lezzi legge dei dati, accusando Marattin di non saperli leggere. L’esponente Pd replica: “Ma lei ha una idea di quello che dice quando apre la bocca?“. “Ho detto che lei il professorino con me non lo fa” – ribatte Lezzi – “Io di economisti al soldo di Renzi usa e getta come è stato Taddei ne ho avuti diversi davanti“. Gaia Tortora e Marattin, sorpresi, chiedono se Taddei è stato rimosso e Lezzi conferma. Poi aggiunge: “Loro hanno la solita tecnica di mentire spudoratamente. Lei si deve rassegnare. Non sono solo io ad aver detto che lei ha commesso degli errori madornali e grossolani”. “Lei non ha idea di quello che dice” – controbatte Marattin – “Io onestamente non la capisco. C’è molta confusione quando lei parla di economia“. E la senatrice ribadisce: “Lei è un professorino usa e getta del Pd