Dopo il passaggio dell’uragano Irma sulle isole di Saint Martin e Saint Barthélémy rimane solo la distruzione. I testimoni sul posto hanno parlato di “un paesaggio apocalittico”, con abitazioni e palazzi totalmente distrutti.

Come indicato dal ministro dell’Interno, Gérard Collomb la priorità è quella di “ristabilire i mezzi di comunicazione” e fornire cibo alla popolazione. Gli aiuti stanno lavorando anche per ripristinare l’elettricità, necessaria per rimettere in moto l’impianto di desalinizzazione utilizzato per rendere l’acqua potabile. Il presidente de Consiglio territoriale, Daniel Gibbs, ha affermato che il 95% della parte francese di Saint Martin è stata distrutta, mentre resta difficile l’accesso a Saint Barthélémy a causa dei danni all’aeroporto.