“Noi consideriamo Giulio Regeni una vittima di interessi più grandi di luinon certo un eroe“. Queste le parole di Gianluca Pini (Lega Nord), nel corso dell’audizione del ministro Angelino Alfano di fronte alle commissioni esteri di Camera e Senato. Il leghista ha attaccato: “Ciò non toglie che serva chiarezza. Con una verità storia, non di comodo o parziale, una verità a 360 gradi che chiarisca anche il ruolo dell’università di Cambridge e della presidenza Hollande“, ha continuato. “Noi siamo favorevoli al ritorno dell’ambasciatore in Egitto. Anche perché magari questa scelta servirà a rompere il silenzio di Cambridge e di chi finanzia queste borse di studio. Credere che questo ragazzo sia stato inviato per studiare il ruolo degli ambulanti nel nascente sistema di sindacalismo egiziano è una cosa alla quale nemmeno la gente comune crede”, ha concluso Pini