È stato preso nella notte a Rimini il quarto giovane del branco autore degli stupri a Rimini. Si chiama Guerlin Butungu, 20 anni, congolese, rifugiato residente a Vallefoglia, nel Pesarese. È stato catturato dagli agenti dello Sco e della Squadra mobile di Rimini e Pesaro e poi condotto in questura, da cui è uscito intorno alle 10.40 (nel video il momento in cui il giovane viene accompagnato fuori dagli agenti). “L’arresto di questa mattina è stato una doppia soddisfazione perché a mettere le manette al quarto uomo sono state due donne. Un gesto simbolico che ha reso giustizia alle vittime delle violenze”. Ha commentato il questore di Rimini Maurizio Improta. “Un risultato reso possibile da un grande lavoro di squadra. L’uomo fermato questa mattina, un nigeriano maggiorenne che risulta richiedente asilo, in un primo momento è rimasto meravigliato dalla presenza dei poliziotti e ha cercato di negare la sua identità. Ma ormai era stato inchiodato”.