“In questi anni avrei pagato per condurre Affari tuoi e I soliti ignoti. People show vestiti da game, come questo… Ero un po’ scontento della tv. Qualche anno fa c’era un periodo in cui i miei programmi andavano molto bene, alla fine pure troppo”. A parlare così in una intervista rilasciata al Corriere della Sera è Enrico Papi che traccia un bilancio della sua esperienza televisiva, passata e presente. “La pupa e il secchione è stato un successo e non si è più rifatto: a chi ha dato fastidio? – continua il conduttore – Lì mi sono detto: fermiamoci”. Poco dopo sono iniziate le voci: “‘Ah, l’hanno fatto fuori. Ah non lo fanno lavorare’. Io ero stato solo agevolato a farmi da parte. Ma è vero che se poi vuoi rientrare in gioco è difficile. Se torni dai fastidio”. E il futuro dopo il tentativo di riportare Sarabanda al successo? E’ Guess my age, in onda su Tv8: “Dovrò farmi largo tra i giganti. A quell’ora è acceso tutto: Rai1 con I soliti ignoti, Rai2 conCamera Café, Canale 5 con Striscia la notizia”. Ce la farà Papi a ricavarsi uno spazio di luce? In molti, probabilmente, ci sperano: tutto per non sentire un nuovo aspirante tormentone estivo sulla falsariga di Mooseca.